SPORT

Morte Michele Merlo, l’inchiesta procede: i primi provvedimenti

morte-michele-merlo,-l’inchiesta-procede:-i-primi-provvedimenti
Spread the love

Morte Michele Merlo, l’inchiesta procede su un doppio binario: arrivano i primi provvedimenti e i risultati di quella della Ausl locale

Sono due le inchieste aperte dopo la prematura e tragica morte di Michele Merlo, il cantante lanciato da ‘Amici’ e scomparso a soli 28 anni. Quella dell’Ausl locale è partita in automatico, ma poi ci sarà quella della Procura dopo l’apertura di un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo.

Michele Merlo, ex cantante di Amici (foto © Amici).
Michele Merlo (foto Amici)

In attesa degli esiti definitivi dell’autopsia, che dovrebbe chiarire se effettivamente fosse possibile fare di più per salvare la vita al giovane, ci sarà anche l’esame delle carte. I Nas dei carabinieri infatti hanno sequestrato subito la cartella clinica e documenti, sia all’Ospedale di Vergato che all’Ospedale Maggiore di Bologna.

Intanto però sono arrivati i primi risultati, quelli dell’indagine interna aperta dalla Ausl. “In base ai documenti e alle testimonianze dei professionisti coinvolti – si legge nel comunicato – sono evidenziate alcune criticità sotto il profilo organizzativo all’ospedale di Vergato, ma non di particolare gravità”.

Michele Merlo si era fatto visitare a Vergato il 2 giugno dalla guardia medica e i suoi sintomi erano stati interpretati come un normale virus alla faringe. Ma secondo L’Ausl in tutti i momenti il paziente è stato seguito in maniera adeguata, anche quando poi è stato soccorso a casa della fidanzata.

Qui sono nati i primi dubbi della famiglia. Un medico del 118, secondo la denuncia dei genitori della vittima, avrebbe accusato il ragazzo “di avere fatto uso di sostanze stupefacenti, nonostante la fidanzata negasse”. Cioe riferisce ‘Il resto del Carlino’ ora questo dottore risulta “in ferie forzate” per un paio di giorni. ma secondo l’Ausl tutte le manovre attuiate in quei momenti sino state adeguate e corrette.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Michele Merlo, parla la fidanzata: la straziante confessione

Morte Michele Merlo, una tragedia evitabile? La Procura attende gli esiti dell’autopsia

Nas e Procura però andranno a fondo su tutti quei drammatici momenti per evidenziare eventuali responsabilità. La famiglia di Michele Merlo ha definito poco approfondita la prima visita del 2 giugno anche perché non gli è stato nemmeno fatto un esame del sangue che avrebbe potuto far emergere subito la leucemia.

Amici, Michele Merlo ricoverato in ospedale
Michele Merlo (Instagram)

Da lì in poi, la situazione è precipitata: l’arrivo all’Ospedale Maggiore con l’ambulanza il giorno successivo, l’operazione d’urgenza per una grave emorragia cerebrale spontanea con un quadro clinico fin da subito critico. Poi un rapido e inesorabile peggioramento fino al decesso, il 6 giugno alle 21.45.

Tutte le carte sono sul tavolo del procuratore capo Giuseppe Amato e del suo sostituto, Elena Caruso. Il prossimo passo sarà conferire l’incarico per l’autopsia e anche in base a quei risultati la Procura deciderà come muoversi.

0 commenti su “Morte Michele Merlo, l’inchiesta procede: i primi provvedimenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: