SPORT

Bonus vacanze 2021: novità in vista, cosa cambia per gli utenti

bonus-vacanze-2021:-novita-in-vista,-cosa-cambia-per-gli-utenti
Spread the love

Bonus vacanze 2021: novità in vista per gli utenti, perché l’agevolazione trna anche per dare respiro al turismo ma non spetta a tutti

(Pixabay)

In mezzo ai provvedimenti del decreto Sostegni bis è arrivata una conferma importante per tutti gli italiani e per un settore in crisi come quello del turismo. Il governo Draghi infatti ha tenuto fede agli impegni prorogando il Bonus Vacanze 2021 anche per la prossima stagione estiva, ma con alcune novità importanti.

Non cambiamo i destinatari del beneficio economico, cioé i nuclei familiari con più componenti oppure con un singolo componente, in proporzione e in base all’ISEE. ma la novità sostanziale è una: nessuno potrà presentare domanda per il Bonus Vacanze 2021 da qui alle prossime settimane.

Potranno usufruirne infatti sono soltanto i cittadini che hanno regolarmente fatto richiesta entro la fine del 2020 e non lo hanno ancora utilizzato dallo scorso anno. Ma visto che è stata prevista una proroga fino al 2022, è possibile che nei prossimi mesi sia riaperta la possibilità di prenotare il bonus vacanze anche per chi non ne aveva ancora fatto richiesta.

Altra novità importante e positiva è legata alla possibilità di sfruttare il beneficio non solo negli hotel, agriturismi, bed&breakfast e altre strutture turistiche e alberghiere aderenti. Con il Sostegni-bis infatti è previsto il suo utilizzo anche prenotando una vacanza nelle agenzie di viaggi o presso i tour operator.

(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Superbonus 110%, ora è più facile averlo: cosa è cambiato

Bonus vacanze 2021: quanto spetta a chi presenta domanda e come si può spendere

Come funziona il Bonus vacanze 2021 e quali differenza ci sono ad esempio con il Bonus Centri Estivi 2021? Potrà utilizzarlo un solo componente del nucleo familiare, al quale sarà intestato. Può essere anche diverso rispetto a chi lo ha richiesto, ma c’è l’obbligo di prenotare un una struttura turistica ricettiva in Italia.

il Bonus è stato assegnato a tutte le famiglie con un Isee inferiore ai 40mila euro (certificato attraverso la Dichiarazione sostitutiva unica). Parte da un minimo di 150 euro nel caso sia stato richiesto da una sola persona a un massimo di 500 euro per un nucleo familiare composto da 3 o più persone.

In pratica l’80% della cifra diventa uno sconto immediato al momento del pagamento dei servizi di cui si è usufruito nelle diverse strutture alberghiere, all’agenzia di viaggi o al tour operator. Il resto invece potrà essere scaricato come detrazione di imposta nella dichiarazione dei redditi del componente del nucleo familiare a cui è stato intestato.

(Pixabay)

Invece le strutture aderenti avranno la possibilità di recuperare l’importo che viene scontato al cliente attraverso un credito d’imposta, come compensazione. Infine ricordiamo che il Bonus vacanze è assegnato attraverso un codice al quale è associato un QR code. Dovrete stamparlo o tenerlo sullo smartphone per comunicarlo alla struttura ricettiva scelta, fornendo anche il codice fiscale nel momento del pagamento.

0 commenti su “Bonus vacanze 2021: novità in vista, cosa cambia per gli utenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: