antonella-clerici-senza-freni-“io-dico-sempre-cio-che-penso-e-anche-questa-volta-devo-dire-che-…”,-cala-il-silenzio-in-studio

Antonella Clerici senza freni “io dico sempre ciò che penso e anche questa volta devo dire che …”, cala il silenzio in studio

Antonella Clerici, al timone della sua trasmissione del mezzogiorno “E’ sempre mezzogiorno”, sembra di nuovo essere tornata a casa. Dopo la fine della Prova del cuoco, trasmissione che le ha dato tanto e che l’ha fatta amare dal grande pubblico, ora torna dopo anni di fermo dovuti ad una sua precisa volontà a guidare una trasmissione quotidiana del mezzogiorno che, se per alcuni aspetti ricorda tanto la Prova del cuoco, nello stesso tempo, ha all’interno delle novità che la rendono più fresca e ancora più godibile. Antonella Clerici non è cambiata affatto e la sua spontaneità e la sua semplicità arrivano dritti al cuore della gente che la ama da sempre e la segue con tanto affetto regalandole un successo in termini di ascolti davvero invidiabile.

Antonella Clerici dice “Purtroppo devo dire ciò che penso”

Ieri Antonella Clerici, a inizio trasmissione ha voluto, ancora una volta, in virtù del legame che c’è con i suoi telespettatori dire il suo pensiero su una vicenda che ha sconvolto l’Italia, sia per la tragedia che ha comportato ma anche per l’epilogo che ha avuto.

La Clerici ha detto, a proposto della strage di Mottarone che ha causato la morte di 14 persone  e che ha visto salvarsi solo un bambino di 5 anni, Eitan grazie all’ultimo abbraccio del padre che in questo modo lo ha protetto: “Quando entro dico sempre ciò che penso. Per me è importante il fatto di vivere con voi, di condividere il mezzogiorno, chiacchierare e cucinare, far passare la vita anche attraverso i piatti che prepariamo in diretta e commentare i fatti di cronaca…Questa è una famiglia allargata, ci pensavo proprio oggi”.

E poi: “Purtroppo di fatti di cronaca ultimamente ce ne sono stati tanti. Vorrei potervi dare sempre belle notizie perché mi piace farlo. Eitan, il bambino sopravvissuto all’incidente della funivia, è stato estubato e può finalmente respirare da solo, tutti noi facciamo il tifo per lui, che è l’unico sopravvissuto a questa tragedia immane”.

Antonella Clerici durissima contro i responsabili della strage

Antonella Clerici ha, però, voluto spendere anche delle parole contro chi ha causato, con la propria condotta, volontariamente questa tragedia solo per risparmiare dilla manutenzione della funivia: “Come sapete sono stati individuati i responsabili… Come si può manomettere il freno di una funivia?!”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: