CUCINA

Mangiare all’aperto a Milano: gli indirizzi da non perdere

mangiare-all’aperto-a-milano:-gli-indirizzi-da-non-perdere
Spread the love

Giardini segreti, dehors, terrazze e magiche fughe dalla città (senza dover uscirne): ecco i ristoranti all’aperto a Milano da non perdere

Mangiare all’aperto non è soltanto un desiderio che si accende con i colori e le temperature della bella stagione: adesso è anche una necessità per incontrare i propri cari in sicurezza e godersi un pranzo o una cena in completa serenità. La zona gialla – l’unica che al momento permette il servizio al tavolo – impone la consumazione esclusivamente all’aperto ed è per questo che molti locali hanno allestito nuovi dehors per ospitare i clienti rispettando le regole previste. Ma non mancano i ristoranti che già possedevano un giardino nascosto fra i quartieri di Milano, luoghi meravigliosi per trascorrere piacevoli ore in compagnia.

Ecco allora alcuni consigli per mangiare all’aperto a Milano, dai ristoranti gourmet a quelli più conviviali. Ce n’è per tutti i gusti!

Eataly All’aperto

Eataly All’aperto, il ristorante all’aperto in Piazza XXV Aprile di Eataly Milano Smeraldo, è aperto tutta la settimana, dalla colazione alla cena. Da non perdere la pizza al padellino, proposta con diversi tipi di impasto e farciture golose, le farinate, le patate croccanti di Avezzano e il mitico tiramisù firmato Eataly. Ce n’è per tutti i gusti anche per il brindisi, con una vasta selezione di birre artigianali, cocktail, gin e vini della cantina di Eataly Smeraldo.

Voce Aimo e Nadia

Nel cuore di Milano si cela uno dei giardini storici più belli d’Italia: il Giardino di Alessandro Manzoni. Aperto a pranzo e cena, fra magnolie e opere d’arte, il ristorante VOCE è situato all’interno dei palazzi storici del Museo delle Gallerie d’Italia: la cucina si intreccia all’arte grazie agli chef Dario Pisani e Alessandro Laganà, con una proposta gourmet che punta a valorizzare il meglio del nostro Paese.

Seta – Mandarin Oriental

Seta di Antonio Guida, premiato con 2 stelle Michelin, accoglie gli ospiti esterni all’hotel Mandarin Oriental nel suo elegante spazio all’aperto in zona Montenapoleone (via Andegari 9), con possibilità di intravedere anche la cucina a vista del ristorante. Tre i menu degustazione che esprimono la filosofia sostenibile dello chef attraverso ingredienti di piccoli produttori.

DanielCanzian Ristorante

La terrazza del ristorante di Daniel Canzian, nel cuore di Brera, è aperta per scoprire la cucina contemporanea dello chef, basata sulla tradizione italiana, ma con uno sguardo al futuro capace di semplificarla e attualizzarla per trarne il meglio.

Carlo al Naviglio

Il bel dehors con giardino di Carlo al Naviglio è l’occasione perfetta per provare subito il nuovo progetto di Carlo Cracco. Il bistrot, in via Lodovico il Moro 117, sorge all’interno di una villa del XVII secolo e offre un menu ispirato alla tradizione gastronomica italiana, con piatti rielaborati in chiave moderna e abbinamenti originali.

Clotilde Brera

Dehors e terrazza con vista su piazza San Marco: Clotilde Brera è una location d’atmosfera perfetta, dove godersi la cucina di Domenico Della Salandra e i cocktail di Filippo Sisti.

Giacomo Milano

Gli storici ristoranti Giacomo Milano aprono i propri dehors per godersi il meglio della cucina italiana. Fra tutti, spicca la terrazza di Giacomo Arengario, il ristorante all’interno del Museo del Novecento con vista sul Duomo di Milano. Ma non mancano gli spazi all’aperto anche per il ristorante Da Giacomo, Giacomo Bistrot, il giardino di Giacomo Rosticceria e i tavolini di Giacomo Tabaccheria, ideali per l’aperitivo.

Terrazza Gallia

La cucina gourmet dei giovanissimi chef campani Vincenzo e Antonio Lebano incontra una location con vista panoramica da non perdere. Le proposte di cucina italiana contemporanea e gourmet sono create in collaborazione con i fratelli Cerea, tre stelle Michielin.

Terrazza Triennale

Le terrazze sono fra i posti più in voga per mangiare all’aperto a Milano, come quella del rooftop del Palazzo Triennale, che offre una vista mozzafiato sul Castello Sforzesco e sullo skyline della città. La sua Osteria Con Vista, guidata dallo chef Stefano Cerveni, propone una cucina semplice e contemporanea, che privilegia ingredienti di stagione e ricette della tradizione.

28 posti

La cucina d’avanguardia dello chef Marco Ambrosino in un elegante dehors al civico 1 di Via Corsico, a due passi dal Naviglio Grande, aperto a pranzo e acena. Il menu mediterraneo di 28 posti rispetta l’ambiente, la materia prima e l’equità dei processi di produzione.

Langosteria Bistrot

Fra i ristoranti con dehors a Milano, non può mancare il Bistrot di Langosteria in via Privata Bobbio 2, dove trovare pescato sempre fresco, abbinamenti stagionali e l’indimenticabile King crab alla catalana.

Ceresio7

Skyline di Milano in bella vista, terrazza con piscina, la cucina dello chef Elio Sironi e i cocktail di Guglielmo Miriello. Da Ceresio7 potrete assaporare i grandi classici della cucina italiana, godendo di una location esclusiva.

Vasiliki Kouzina

La Grecia da gustare in Via Clusone 6 grazie alla passione di Vasiliki Pierrakearicette tipiche mediterranee e balcaniche, preparate con materie prime di qualità e accompagnate da un’accurata selezione di vini locali. Un menu per valorizzare il meglio dei prodotti greci, andando oltre i piatti più sdoganati.

Osteria Memà

L’osteria, situata in via Pietro Crespi 14 (zona NoLo), si ispira alla Sicilia sia negli ingredienti del menu che nella proposta drink: dalla caponata di melanzane alle sarde a beccafico, fino al pane cunzato (il pane condito della tradizione siciliana) e agli immancabili cannoli.

Memà è anche cafè (in largo Fra Paolo Bellintani, Porta Venezia): un ampio dehors ideale per un aperitivo a base di cocktail originali e buon cibo.

Mare Culturale Urbano

Nato in via Giuseppe Gabetti 15, Mare Culturale Urbano è un centro culturale con un ricco palinsesto di attività, ma anche un luogo per mangiare insieme all’aperto. La Cascina Torrette propone piatti della tradizione italiana, dalla pasta fresca alla pizza napoletana. Inoltre, Mare Culturale Urbano promuove altri quartieri non centrali di Milano con i nuovi food hub in Cascina Merlata e in Canottieri San Cristoforo.

Al Garghet

Trattoria di cucina tipica milanese con giardino e terrazza, in via Selvanesco 36. Solo ingredienti naturali per un menu tutto dedicato alla tradizione: risotto alla milanese, tagliolini al tartufo, orecchia d’elefante, vitello tonnato e mondeghili sono alcuni dei piatti che potete trovare da Al Garghet.

Particolare Milano

Un giardino segreto in Porta Romana, dove immergersi nel verde e lasciarsi conquistare dai menu stagionali, sempre in trasformazione e ricchi di abbinamenti originali. La filosofia dello chef Andrea Cutillo, attentissima alla filiera delle materie prime, si respira anche nella splendida location: Particolare Milano è plastic free e utilizza solo energie da fonti rinnovabili. Alla cucina gourmet di Particolare Milano si accompagna anche l’esperienza del maitre e sommelier Luca Beretta e del manager Mino Traversi.

Finger’s

In Via Keplero 2 si cela un imperdibile giardino zen. Finger’s vede protagonista la cucina giapponese creativa di Roberto Okabe. Sushi, sashimi, tempura e tanti altri piatti iconici incontrano in un equilibrio perfetto gli ingredienti italiani più amati, come la burrata, l’olio extravergine d’oliva e il tonno.

Motelombroso

Cibo, vino, otium. Tre parole per descrivere questo spazio alle porte di Milano, un’ex casa cantoniera con giardino risalente alla fine dell’800 e ubicata sul Naviglio Pavese (per la precisione, su Alzaia Naviglio Pavese 254). Motelombroso è luogo dove rilassarsi e dedicarsi alla buona cucina di Alessandra Straccamore e Matteo Mazza, attraverso un’accurata selezione di materie prime provenienti da piccoli artigiani italiani.

Acquacheta

Come sentirsi in gira fuori porta restando a Milano: Acquacheta è un ristorante con braceria, che propone una cucina stagionale ispirata principalmente alla tradizione toscana, dai pici al ragù alla Fiorentina, da assaporare nel delizioso giardino.

Gelsomina

Da Pasticceria Gelsomina non si fa solo colazione e merenda con gli iconici maritozzi: nei dehors di via Fiamma 2 il pranzo è dedicato alla cucina del Sud: arancini, panzanella con frisella pugliese, mozzarella di bufala campana DOP, fiori di zucca fritti in pastella e deliziose polpette.

Tàscaro

Tàscaro è il primo bacaro a Milano in via Thaon di Revel a Isola, dove godersi un piacevole aperitivo a base di “cicchetti” veneziani, come il baccalà mantecato e le sarde in saor, sorseggiando Spritz in più versioni.

Un posto a Milano

Situato nella Cascina Cuccagna, spazio agricolo in centro a Milano (zona Porta Romana), Un posto a Milano propone una cucina tutta dedicata alla tradizione italiana e a materie prime biologiche. Per questo il menu del pranzo cambia ogni giorno a seconda della disponibilità e della stagionalità, mentre a cena e nel weekend si può ordinare alla carta dal menu dello chef Nicola Cavallaro. Non manca la possibilità di fare colazione al bar oppure di godersi un aperitivo o un brunch.

Al Mercato Steaks & Burgers

Un nuovo dehors, aperto a pranzo e a cena, affacciato su Corso Venezia 18. Se siete amanti della carne, questo è il posto per voi: la cucina di Eugenio Ronconi nobilita e declina la tradizione delle steakhouse americane in due proposte, ovvero “Steaks e “Burgers”, con una parte del menu dedicata alle verdure di stagione e ai contorni cotti con la brace.

Cocciuto

Pizza all’aperto per i tre locali di Cocciuto, in via Bergognone, corso Lodi e via Melzo). Pizze soffici e abbinamenti stagionali, ma anche piatti sfiziosi come i calamari fritti accompagnati da maionese al mango e i “cocciutelli”, ciambelline di pasta fritta accompagnate da salse gustose.

Alfresco

Cucina italiana in un’oasi verde in Via Savona 50. Il menu attraversa il meglio della tradizione del nostro Paese, con grande cura verso gli ingredienti: tartare di Fassona Piemontese, tonnarelli cacio e pepe e costoletta alla milanese sono solo alcuni dei piatti che è possibile gustare nel meraviglioso giardino di Alfresco.

Lù Bar

Nato come street food in Sicilia, Lù Bar si trova negli spazi della Galleria d’Arte Moderna, in via Palestro 16. Immersi nel giardino della Villa Reale, potrete mangiare piatti ispirati alla tradizione siciliana rivisitati in chiave moderna, dagli arancini mignon alle tartare di pesce. E perché non fermarsi per una fresca granita pomeridiana?

Erba Brusca

Un vero e proprio “orto con cucina” sul Naviglio Pavese, dove la chef Alice Delcourt spazia fra selvaggina, pesce sostenibile e ovviamente verdure e ortaggi di stagione. Un luogo per riconnettersi con la natura a pochi passi dal centro di Milano. Per ora aperto solo nel weekend, eventuali aggiornamenti su Facebook.

Giolina – Mio Cugino Alfredo

Nel dehors di via Bellotti 6, la pizzeria Giolina si arricchisce con gli hamburger di Mio Cugino Alfredo: le materie prime selezionate entrano nei bun artigianali, sempre accompagnati da chips homemade. A partire dagli abbinamenti più classici fino a quelli ispirati alla cucina meridionale, proprio come nel caso della pizza (imperdibile per gli amanti dei cornicioni alti).

Quore Italiano

L’elegante dehors di Quore Italiano in Via Vincenzo Capelli 2, ai piedi dei grattacieli di Piazza Gae Aulenti, è l’ideale per un pranzo di lavoro o una cena fra amici. Francesco De Marco e Tymur Isayev hanno ideato un nuovo menu estivo per celebrare la tradizione regionale italiana: pasta fresca alla norma, alla carbonara o all’amatriciana, gnocco fritto accompagnato da salumi di Parma e pizze condite con gli ingredienti di piccoli produttori italiani.

God Save the Food

Ricche insalate, gustosi wok, ma anche pizze e focacce: i piatti healthy di God Save the Food si possono ordinare nei dehors in Piazza del Carmine, via Tortona e viale Piave. Aperto a partire dalla colazione fino alla cena.

Balera dell’Ortica

Cucina semplice e casalinga in una location affascinante nel quartiere Ortica, in via Amadeo 78. Qui potrete trovare tradizionali della cucina abruzzese, come le pallotte cacio e ova e gli arrosticini, in attesa di poter ballare liscio e boogie woogie.

Spirit de Milan

In via Bovisasca 59 risuona lo swing di Spirit de Milan, luogo ideale per un aperitivo in compagnia o per una cena alla Fabbrica della Sgagnosa, ristorante che propone la cucina di casa della tradizione lombarda, utilizzando prodotti della regione a km 0.

Guarda le foto dei ristoranti dove mangiare all’aperto a Milano nella gallery in alto.

0 commenti su “Mangiare all’aperto a Milano: gli indirizzi da non perdere

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: