CUCINA

Non i soliti asparagi: dall’antipasto al contorno, come usarli

non-i-soliti-asparagi:-dall’antipasto-al-contorno,-come-usarli
Spread the love

Asparagi, re della primavera! Ma come cucinarli in modo insolito? Ecco un menu a base di asparagi, dall’antipasto al contorno

In primavera sono i protagonisti incontrastati in cucina: stiamo parlando ovviamente degli asparagi, ortaggi dal sapore molto intenso (non a tutti piace, infatti) e molto versatili ai fornelli: si possono impiegare quindi dall’antipasto al contorno, passando da primi piatti davvero squisiti, facendo sempre un gran figurone.


Qui sotto, vi proponiamo qualche ricetta per cucinarli in modo originale; nella gallery, invece, qualche dritta sulle tecniche per prepararli al meglio.

Bruschette con asparagi

Come contorno, potete partire con delle semplici bruschette agli asparagi. Vi occorrono: 1 baguette, 150 g di prosciutto crudo, 1 mazzetto di asparagi, 1 vasetto di senape, 10 uova piccole, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 1 spicchio di aglio e sale qb. Fate così: cominciate a lessare le uova, nel mentre mondate gli asparagi, levando la parte più dura del gambo. Poi, lessateli in acqua salata e una volta scolati, ripassateli in padella con un filo di olio extravergine d’oliva e lo spicchio d’aglio. Ora affettate la baguette in senso diagonale e tostate le fette ottenute in una padella antiaderente, rendendole dorate. È il momento di assemblare la bruschetta: spalmate con un velo di senape la fetta, poi adagiate una fetta di prosciutto, due asparagi e due fettine di uovo sodo. Servite.

Risotto con gli asparagi e i gamberetti

Come primo, gli asparagi sono incredibili nel risotto. Vi occorrono per questo risotto: 340 g di riso Carnaroli, 16 gamberi, 80 g di parmigiano grattugiato, 1/2 cipolla bianca, brodo vegetale qb, 1 bicchiere di vino bianco, 1 mazzetto di asparagi, olio extravergine d’oliva, burro, scorza di limone, sale e pepe qb. Fate così: mondate gli asparagi, prelevando il gambo duro. Rimuovete le punte, lasciandole a parte, mentre i gambi tagliateli a tocchetti. Riscaldate il brodo, mentre in una casseruola, fate soffriggere la cipolla in olio extravergine d’oliva. Fate tostare il riso, sfumate con il vino bianco e aggiustate di sale e pepe. Ora aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti e poi il brodo, poco a poco. Fate cuocere il riso, e in un’altra padella ripassate i gamberi con le punte degli asparagi. Quando il riso è cotto, mantecate con una noce di burro e il formaggio grattugiato, aggiungendo anche i gamberi saltati con gli asparagi. Servitelo, spolverizzandolo con una macinata di pepe e un pizzico di scorza di limone.

Insalata di asparagi e fagiolini, salsa al dragoncello e mimosa d’uovo
Insalata di asparagi e fagiolini, salsa al dragoncello e mimosa d’uovo.

Vellutata di asparagi

Come primo alternativo è ottima anche la vellutata. Per provarla a base di asparagi, procuratevi: 800 g di asparagi, 1 patata, 1 cipolla, brodo vegetale, olio extravergine d’oliva, formaggio grattugiato, crostini di pane, sale e pepe qb. Fate così: mondate gli asparagi del gambo e del ciuffo (lasciateli da parte questi ultimi) e riducete in tocchetti le patate. Nel mentre, fate soffriggere la cipolla tritata in una casseruola con un filo di olio di extravergine d’oliva e aggiungete le patate e i gambi degli asparagi. Aggiustate di sale e pepe e cominciate ad aggiungere il brodo già caldo, per cuocere bene le verdure. Fate ridurre il brodo, aggiungete il formaggio grattugiato e frullate. Ora, tostate i crostini di pane in padella e fate saltare in un’altra padella per cinque minuti le cime di asparago con del burro. Servite la vellutata, decorandola con i crostini e le cime di asparago, una macinata di pepe e un filo di olio a crudo.

Frittata agli asparagi

La frittata è sempre il piatto salvacena. Con gli asparagi diventa ancora più buona. Procuratevi: 500 g di asparagi selvatici, 100 g di parmigiano grattugiato, 4 uova, 4 cucchiai di olioextravergine d’oliva, sale e pepe qb. Fate così: mondate gli asparagi, rimuovendo la parte dura del gambo e tagliando il resto in piccoli tocchetti. Ora, ripassateli in padella con un filo di olioextravergine d’oliva. Fateli cuocere con il coperchio, poi aggiungete un po’ d’acqua e terminate la cottura, facendola evaporare. Nel mentre sbattete le uova con un po’ di sale e pepe e poi unitele in padella agli asparagi. Servitela calda.

Insalata di asparagi e fragole

Asparagi in insalata, perché no? Questa è super sfiziosa ed estiva. Procuratevi: 1 mazzetto di asparagi verdi e 1 di asparagi bianchi, 250 g di fragole, 1 cucchiaio di aceto bianco, olio extravergine d’oliva, sale e aceto balsamico qb. Fate così: per prima cosa, tagliate a tocchetti le fragole, ponetele in una ciotola con dell’acqua e un cucchiaio di aceto bianco e lasciatele a riposo per un paio d’ore. Passato il tempo necessario, mondate gli asparagi del gambo duro e lessateli per cinque minuti in acqua salata. Ora tagliateli a metà per il lungo e adagiateli su un piatto, sgocciolate le fragole e ponetele sopra, condendo con un’emulsione a base di olioextravergine d’oliva, sale e aceto balsamico. Servite in tavola.

Ricette con gli asparagi

0 commenti su “Non i soliti asparagi: dall’antipasto al contorno, come usarli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: