Senza categoria

IO APRO. LA DISOBBEDIENZA NON È UN REATO PENALE

io-apro.-la-disobbedienza-non-e-un-reato-penale
Spread the love

Sono pronti a riaprire i circa 1800 esercizi che hanno aderito alla lotta di Io Apro. Dal 26 aprile si riparte, senza green pass, senza coprifuoco, senza zone colorate e senza discriminazioni tra ristoratori che hanno spazi esterni e quelli che non ce l’hanno.

Non solo ristoratori: ma anche bar, palestre, parrucchieri, centri estetici tutti quei lavoratori e imprenditori che da un anno a questa parte sono vittime silenziose delle scelte governative.

Non c’è politica, non ci sono sponsor: solo uomini e donne che non hanno più nulla da perdere. Anche perché di perdite ne hanno già avute abbastanza. Le aperture promesse dal Governo Draghi non sono sufficienti e neanche i ristori fin qui erogati. Dati alla mano, il provocatorio esecutivo costituito da Io Apro, dimostra che in questi mesi di chiusure forzose di alcune categorie non c’è stato alcun calo significativo della curva dei contagi. Segno, questo, che il Coronavirus non siede ai tavoli distanziati di un ristorante.

Non siamo qui per aprire un tavolo o qualcosa di simile. Siamo qui per comunicare al Governo, così come abbiamo fatto a Bruxelles e al Senato la nostra intenzione di riaprire”, ha dichiarato ai microfoni di Byoblu Umberto Carriera.

A preoccupare di più i cittadini che decideranno di aderire alla disobbedienza civile sono le sanzioni, che comprendono la multa di 400 euro fino ad arrivare, nei casi peggiori, alla revoca della licenza. Ma il pool di avvocati che sostengono la causa di Io Apro è stato chiaro: si va nel penale solo se si rimuovono i sigilli apposti dall’autorità giudiziaria. La disobbedienza non è reato penale.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€313.409 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!


Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

per un’informazione libera

A favore dell’informazione libera !

Spero veramente che il vostro pubblico aumenti esponenzialmente, così da risvegliare il pensiero critico di molti. Un grazie gigantesco.

Continuate per la verità e la giustizia

0 commenti su “IO APRO. LA DISOBBEDIENZA NON È UN REATO PENALE

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: