attualità

Ikea, arte da vivere. Con ironia

ikea,-arte-da-vivere.-con-ironia
Spread the love

La casa è un elemento centrale nella vita di ognuno, dove funzione e significato – degli spazi, degli oggetti – sono due elementi estremamente importanti. Arrediamo i luoghi che abitiamo con elementi che rispondono a precise necessità pratiche ma anche a un nostro innato bisogno di bellezza. Sulla scia di questa idea, Ikea dal 2015 collabora con artisti di tutto il mondo per dare vita alle collezioni speciali Ikea Art Event: fotografia, street art e poster, ma anche tappeti tessuti oppure oggetti in cristallo. L’idea alla base del progetto è semplice: rendere l’arte e il design d’autore accessibile a tutti.

Nella sesta edizione, appena lanciata, è stato scelto di esplorare il territorio che sta tra arte e design, e appartiene a entrambe le discipline. I creativi chiamati a dare il contributo sono Daniel Arsham (New York), Gelchop (Tokyo), Humans since 1982 (Stoccolma), Sabine Marcelis (Rotterdam) e Stefan Marx (Berlino).

Il plaid di Stefan Marx per Ikea Art Event 2021.

La collezione è costituita da dieci oggetti d’arredo: alcuni con funzioni pratiche come il plaid di di Stefan Marx, l’orologio da parete di Daniel Arsham, le lampade del collettivo Gelchop; altri di pura decorazione, come le teche con collezioni di droni (al posto delle farfalle) di Humans since 1982. Idee piene di poesia e di ironia che trascendono i canoni della quotidianità e che portano una scintilla di spirito creativo nella vita di tutti i giorni.

La lampada da tavolo (ispirata alla classica brugola Ikea) del collettivo di design Gelchop per Ikea Art Event 2021.

«Vogliamo dimostrare che essere un artista o essere un designer non significa limitarsi a una sola dimensione espressiva: si può spaziare in diversi campi. Questo nuovo movimento ha avuto un profondo impatto sul design e sull’arte contemporanea», spiega Henrik Most, Creative Leader di Ikea Art Event. «Ogni articolo della collezione ha una funzione pratica ma è al tempo stesso un oggetto d’arte. L’idea tradizionale per cui l’arte è privilegio di pochi mentre il design è appannaggio delle masse non ha più senso, ormai. I due campi si fondono e da qui nasce la magia».

Per favorire la democratizzazione dell’arte e della creatività nelle case, soprattutto in un momento in cui l’accesso all’arte è ulteriormente limitato dalla pandemia, la collezione si può scoprire e sperimentare sul profilo Instagram di Ikea attraverso speciali effetti di realtà aumentata.

0 commenti su “Ikea, arte da vivere. Con ironia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: