CUCINA

Ravioli ricotta e spinaci

ravioli-ricotta-e-spinaci
Spread the love

ravioli agli spinaci in un piatto con formaggio e salvia

I ravioli ricotta e spinaci sono un grande classico della cucina italiana, in alcune regioni sono il primo piatto per eccellenza dei giorni di festa, accompagnati da burro fuso in abbondanza, foglie di salvia fresca infuse nel burro e formaggio grattugiato.

Questa versione ha gli spinaci aggiunti al ripieno a crudo, a differenza delle ricette tradizionali che prevedono la lessatura degli spinaci. Il risultato è decisamente più fresco e le note vegetali degli spinaci sono preponderanti. Per poterlo fare però è bene usare gli spinaci novelli, quelli che possono essere consumati anche in insalata. Gli spinaci più grandi invece, per quanto freschi, risulterebbero un po’ coriacei non avendo il tempo di cuocersi durante la veloce bollitura della pasta.

I ravioli hanno una lunghissima storia, vengono citati da Giovanni Boccaccio nel Decameron “…niuna altra cosa facevano che far maccheroni e raviuoli e cuocergli…”, ma si pensa che siano ancora più vecchi e che i primi siano comparsi intorno al 1100. Storia antica spesso coincide con molte varianti di una stessa ricetta, nel caso dei ravioli anche con molte denominazioni diverse: agnolotto o agnellotto in Piemonte, nel Pavese e nelle Marche, anolino nel Piacentino e nel Parmense, marubino nel Cremonese e nella Bassa piacentina, tortello in Emilia, Toscana e Lombardia, pansoti o pansotti in Liguria, tordello o turdelo nella Toscana nord occidentale e nell’estremo Levante ligure. Al Sud, in particolare nel basso Cilento e in Sicilia, i ravioli in generale sono di dimensioni motlo maggiori che nel Nord Italia.

Durata

Tempo di preparazione: 30 minuti + 1 ora di attesa


Tempo di cottura: 5 minuti


Tempo totale: 1 ora e 35 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

Per la pasta fresca :

  • 400 g Farina tipo 1
  • 4 Uova bio

Per il ripieno :

  • 250 g Spinaci freschi, tritati a crudo
  • 400 g Ricotta di pecora, lasciata scolare
  • 5 g Sale aromatico

Per il condimento:

  • 50 g Burro fuso
  • 10 foglie Salvia fresca
  • Pecorino sardo, grattugiato

Preparazione

Per preparare la ricetta dei ravioli ricotta e spinaci, cominciate dalla pasta fresca unendo le uova alla farina e impastando energicamente per almeno 10 minuti. Potete usare anche un robot da cucina.

palla di pasta per ravioli su un tagliere di legno

Formate una palla e lasciate riposare coperta da un canovaccio per almeno 30 minuti.

Passato il tempo di riposo, assottigliate la vostra sfoglia con l’aiuto di un matterello o di una macchina per tirare la pasta.

spinaci tritati mescolati alla ricotta in uan ciotola

Condite gli spinaci tritati e strizzati con il sale e unite la ricotta. Amalgamate bene.

palline di ripieno su sfoglia

Con l’aiuto di due cucchiaini, formate delle piccole sfere e posizionatele sulla sfoglia, ben distanziate tra loro.

Ricoprite con un lembo di sfoglia e premete leggermente per far fuoriuscire l’aria.

mano che taglia i ravioli con una formina

Con l’auto di uno stampino ricavate i vostri ravioli.

Lasciate riposare i vostri ravioli per una mezz’ora circa.

Cuocete in acqua bollente salata, quando salgono a galla sono pronti. Scolate con una ramaiola.

Formate una salsa con il burro fuso e la salvia, aggiungete il pecorino grattugiato e un paio di cucchiai di acqua di cottura.

Con la crema ottenuta condite i ravioli, spolverate con altro pecorino e con pepe fresco macinato.

0 commenti su “Ravioli ricotta e spinaci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: