SPORT

Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: il motivo della scelta

tokyo-2020,-la-corea-del-nord-non-partecipera:-il-motivo-della-scelta
Spread the love

Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: il motivo della scelta. La decisione è stata presa nei giorni scorsi dal comitato olimpico del paese asiatico

Tokyo 2020
Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: il motivo della scelta (Foto: Getty)

La Corea del Nord ha ufficialmente annunciato che non prenderà parte alle Olimpiadi di Tokyo questa estate, come misura preventiva nei confronti dei propri atleti, per il rischio di contagio con il Covid-19.

La decisione pone fine alle speranze delle due Coree di poter sfilare sotto un’unica bandiera, come avvenuto nell’edizione invernale del 2018, ospitata proprio dalla Corea del Sud a Pyeongchang.

Negli ultimi mesi le autorità di Pyongyang hanno sempre affermato di non aver avuto infezioni di coronavirus all’interno dei confini nazionali, anche se molti esperti lo ritengono assai improbabile. Con questa decisione di assoluto scrupolo, la Corea del Nord diventa il primo paese a rinunciare ai Giochi di Tokyo che scatteranno il 23 luglio in Giappone.

LEGGI ANCHE >>> Covid, Gran Bretagna esce dal lockdown: oggi l’annuncio di Johnson

LEGGI ANCHE >>> Tokyo 2020, niente spettatori internazionali: la novità per le Olimpiadi

Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: troppo alto il rischio di contagio per i suoi atleti

Corea del Nord Olimpiadi
Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: troppo alto il rischio di contagio per i suoi atleti (Foto: Getty)

La decisione è stata presa in una riunione del comitato olimpico il 25 marzo, secondo quanto riportato dal sito locale Sports.

La Corea del Nord ha adottato misure rigorose contro il virus da quando è scoppiato lo scorso anno, senza mai riaprire, nemmeno parzialmente le frontiere. Le limitazioni di visto all’ingresso erano già piuttosto marcate in passato per motivi politici, ma almeno dalla Cina era piuttosto comodo poter entrare. Dalla fine di gennaio del 2020 i confini stono stati chiusi e tutti gli stranieri arrivati sono stati posti in quarantena obbligatoria.

Anche il trasporto su rotaia è stato bloccato, limitando al minimo anche il rapporto con la Corea del Sud. La possibilità di intensificare i rapporti tra i due stati grazia alle Olimpiadi svanisce quindi in anticipo. Gli incontri tenuti in questi ultimi mesi tra Kim Jong-un e Donald Trump sembravano aver scongelato la situazione, ma l’arrivo di Biden e i test nucleari nel Pacifico hanno riportato indietro le lancette dell’orologio.

0 commenti su “Tokyo 2020, la Corea del Nord non parteciperà: il motivo della scelta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: