ESTERO

Congo, morti in un attacco l’ambasciatore italiano Attanasio e un carabiniere della sua scorta

congo,-morti-in-un-attacco-l’ambasciatore-italiano-attanasio-e-un-carabiniere-della-sua-scorta
Spread the love

L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta, sono stati uccisi in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nel Congo orientale.

L’attacco sembra facesse parte di un tentativo di rapire il personale Onu. L’ambasciatore viaggava in un convoglio formato da due veicoli del World Food Programme  che comprendeva anche il Capo Delegazione Ue: a bordo c’erano in tutto 7 persone. Sentiti gli spari, immediatamente i rangers di Virunga hanno lanciato un’operazione per liberarlo, ma quando è stato recuperato, Luca Attanasio era morto. Il suo corpo è stato portato all’ospedale di Goma.

L’attacco è avvenuto intorno alle 10 (le 9 italiane) presso la cittadina di Kanyamahoro. Sono molti i gruppi armati che operano nella zona dei monti Virunga, fra Congo, Ruanda e Uganda, e spesso prendono di mira i ranger del parco, famoso per i gorilla di montagna. Fonti sostengono che la milizia responsabile appartenga ai ribelli rwandesi, che superano il confine per rubare, uccidere e rapire.

“Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la morte di Luca Attanasio e di Vittorio Iacovacci”. Così si legge in una nota di palazzo Chigi. Il presidente del Consiglio e il governo “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell’Arma dei Carabinieri. La Presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il Ministero degli Affari Esteri”.

A casa di Luca Attanasio, ambasciatore italiano in Congo. “Gli Italiani che sono arrivati in Congo erano alla ricerca di un futuro economico migliore, soprattutto dopo la seconda guerra mondiale.”#propagandalive pic.twitter.com/Vj521R7R1m

— Propaganda Live (@welikeduel) March 22, 2019

“Immenso dolore” è stato espresso dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Unico diplomatico italiano a Kinshasa, l’ambasciatore Attanasio, era nato a Saronno (Varese) nel 1977 e si era laureato alla Bocconi in economia aziendale, entrando in diplomazia nel 2004. Esperienze a Berna, al consolato generale in Casablanca e poi Abuja, in Nigeria, era ambasciatore a Kinshasa dal settembre 2017.

0 commenti su “Congo, morti in un attacco l’ambasciatore italiano Attanasio e un carabiniere della sua scorta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: