ESTERO

Russia, Navalnyj resta in carcere

russia,-navalnyj-resta-in-carcere
Spread the love

MOSCA – Aleksej Navalnyj resterà in carcere. Un tribunale di Mosca ha respinto l’appello del leader dell’opposizione russa contro la condanna a due anni e otto mesi di prigione per aver violato i termini della sua libertà vigilata durante il recupero in Germania. La Corte ha stabilito che il tempo trascorso da Navalnyj agli arresti domiciliari all’inizio del 2015, cioè un mese e mezzo, verrà detratto dalla sua pena detentiva: questo ha ridotto leggermente la sua pena a circa 2 anni e mezzo.

Navalnyj, 44 anni, è il critico più accanito del presidente Vladimir Putin. L’oppositore è stato arrestato il 17 gennaio al ritorno dalla Germania, dove aveva trascorso cinque mesi per riprendersi da un avvelenamento da Novichok che attribuisce al Cremlino. Le autorità russe respingono ogni accusa. La sua condanna è legata a una sentenza per appropriazione indebita del 2014, che Navalnyj ha definito “fabbricata” e che la Corte europea dei diritti dell’uomo ha dichiarato illegale.

In giornata Navalnyj tornerà in aula, imputato di diffamazione nei confronti di un ex veterano della Seconda guerra mondiale. Per quest’accusa è attesa la sentenza in giornata.

0 commenti su “Russia, Navalnyj resta in carcere

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: