Senza categoria

LA PRONUNCIA SIBILLINA DEL TAR LAZIO SULL’OBBLIGO DI MASCHERINE A SCUOLA PER I BAMBINI DA 6 A 11 ANNI

la-pronuncia-sibillina-del-tar-lazio-sull’obbligo-di-mascherine-a-scuola-per-i-bambini-da-6-a-11-anni
Spread the love
tar lazio mascherina

In poche parole il Tar Lazio ha passato “la patata bollente” al governo. I giudici amministrativi hanno infatti accolto il ricorso di 943 genitori, ritenendo non necessario l’obbligo per i bambini dai sei anni agli undici anni di indossare la mascherina anche quando sono seduti al banco e distanziati tra loro, ma hanno scritto che spetterà al governo in un nuovo provvedimento togliere questo obbligo, se la situazione di diffusione del virus lo dovesse consentire.

Dunque dal prossimo 5 marzo, data di scadenza del dpcm attualmente in vigore, i bambini da sei a undici anni potranno non avere più l’obbligo di indossare la mascherina seduti al banco se sono distanziati di almeno un metro tra di loro.

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha accolto con ordinanza l’istanza cautelare dei genitori che avevano fatto ricorso per ottenere l’annullamento e la sospensione dell’efficacia dei dpcm di dicembre e di gennaio. Questi ultimi contenevano infatti l’obbligo per i bambini di indossare le mascherine anche da seduti al banco, nonostante le indicazioni contrarie dell’OMS, dell’Unicef e del Comitato tecnico scientifico.

L’obbligo rimarrà sicuramente efficace fino al 5 marzo prossimo, a meno che il governo appena insediatosi non intervenga prima con un nuovo provvedimento.

La pronuncia del Tar non ha valore solo per i figli dei ricorrenti, ma per tutti i bambini dai sei anni agli undici anni. Precisamente i giudici amministrativi hanno scritto che l’amministrazione, cioè il governo, dovrà rivalutare l’obbligo e dare adeguata tutela alle esigenze cautelari dei ricorrenti. Cioè nei futuri provvedimenti l’esecutivo dovrà prevedere la possibilità per i bambini in quella fascia d’età di rimuovere la mascherina in condizione di staticità, se sono distanziati di almeno un metro e tenendo comunque conto dei dati scientifici e della situazione epidemiologica locale.

Si tratta comunque di una prima vittoria per i molti avvocati che hanno lavorato in sinergia e continuano a farlo per ottenere l’annullamento dei dpcm che hanno limitato le libertà costituzionali dei cittadini e imposto chiusure alla attività commerciali e imprenditoriali.

Certo, se a livello legale qualche piccolo segnale positivo dai Tribunali arriva, a livello politico la riconferma al ministero della Salute di Roberto Speranza non fa affatto ben sperare, visto che il ministro è stato uno dei più favorevoli a lockdown duri e continua a ignorare i protocolli di cura contro il covid sperimentati sul campo con ottimi risultati da moltissimi medici in Italia e nel resto del mondo.

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€19.976 of €100.000 raised

2021: ECCO LE COSE CHE ABBIAMO FATTO E QUELLE CHE VORREMMO FARE

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!


Claudio Messora

Avanti così e speriamo bene

Complimenti, continuate ad essere liberi!

Abbasso chi ha solo sete di potere e di soldi.


Ewwiwa che…..anche percependo soldi ci mette la passione.


Gabriele

con fiducia e speranza…

Sono un artigiano italiano. Voglio continuare ad esserlo.

0 commenti su “LA PRONUNCIA SIBILLINA DEL TAR LAZIO SULL’OBBLIGO DI MASCHERINE A SCUOLA PER I BAMBINI DA 6 A 11 ANNI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: