milano

Produzione industriale giù dell’11,4% nel 2020. Istat: “Peggio solo nel 2009”. A dicembre l’indice tiene: -0,2%

produzione-industriale-giu-dell’11,4%-nel-2020-istat:-“peggio-solo-nel-2009”.-a-dicembre-l’indice-tiene:-0,2%
Spread the love

Il 2020 si chiude con una diminuzione della produzione industriale rispetto all’anno precedente dell’11,4%, il secondo peggior risultato dall’inizio della serie storica (che parte dal 1990), dopo la caduta registrata nel 2009. La flessione, spiega l’Istat, è estesa a tutti i principali raggruppamenti di industrie e, nel caso dei beni di consumo, è la più ampia mai registrata: è l’effetto del lockdown primaverile che ha fermato le attività con la sola eccezione di quelle essenziali.

A dicembre, nel pieno della seconda ondata ma con restrizioni limitate ai servizi, l’indice ha invece tenuto diminuendo dello 0,2% su novembre e del 2% annuo. Nella media del quarto trimestre 2020 la flessione è dello 0,8% rispetto al trimestre precedente.

Il Fatto Economico – Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!

Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Recovery plan, Bankitalia: “Necessaria discontinuità col passato per spendere bene”. Upb: “Concentrarsi su meno progetti”

next


0 commenti su “Produzione industriale giù dell’11,4% nel 2020. Istat: “Peggio solo nel 2009”. A dicembre l’indice tiene: -0,2%

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: