ESTERO

Myanmar, manifestazioni in tutto il Paese con “il saluto delle tre dita”

myanmar,-manifestazioni-in-tutto-il-paese-con-“il-saluto-delle-tre-dita”
Spread the love

Migliaia di persone stanno partecipando al terzo giorno di proteste di piazza chiedendo il rilascio del leader eletto Aung San Suu Kyi e il ripristino della democrazia in Myanmar. La Tv di Stato ha avvertito i manifestanti che i militari interverranno se la sicurezza pubblica o lo “stato di diritto” saranno minacciati. 

Dalla Thailandia al Myanmar, i manifestanti pro-democrazia fanno il gesto delle tre dita contro le dittature militari. Ispirato alla saga di “Hunger Games”, il particolare saluto è diventato un simbolo di resistenza e solidarietà per i movimenti democratici nel sud-est asiatico. Il gesto è stato usato per la prima volta in Myanmar la scorsa settimana dagli operatori sanitari, poi i manifestanti giovanili hanno iniziato a usarlo in opposizione al colpo di Stato militare.

Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza nelle città di tutto il paese, a Yangon, Mandalay e Monwyaper chiedere il rilascio di Aung San Suu Kyi e di tutti i prigionieri politici, e la fine del governo militare. A Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar, giovani manifestanti sono scesi in strada in motocicletta e in auto. 

In Hunger Games, il saluto delle tre dita rappresentava la solidarietà in un mondo distopico in cui i ribelli combattevano per la libertà contro un tiranno onnipotente. Il gesto è stato fatto per la prima volta in Thailandia pochi giorni dopo un colpo di Stato militare nel maggio 2014 che ha causato indignazione tra gli elettori di tutto il regno. In seguito è stato vietato.

Dopo la presa di potere militare, un piccolo gruppo di giovani manifestanti si è ammassato davanti a un affollato centro commerciale per mostrare la propria insoddisfazione. Uno dei manifestanti ha improvvisamente alzato le tre dita e altri l’anno emulato. “Quando questa persona ha iniziato, altri hanno seguito. Quindi è diventato automaticamente un simbolo anti-golpe”, dice al Guardian Sirawith Seritiwat, 28 anni, un importante attivista thailandese a favore della democrazia che era presente all’epoca. “Sapevamo che sarebbe stato facilmente comprensibile rappresentare concetti di libertà, uguaglianza, solidarietà”.

0 commenti su “Myanmar, manifestazioni in tutto il Paese con “il saluto delle tre dita”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: