attualità

Inseguita e picchiata dal branco perché transessuale, aggressione omofoba nel Napoletano

inseguita-e-picchiata-dal-branco-perche-transessuale,-aggressione-omofoba-nel-napoletano
Spread the love

Indaga la polizia

Fabio Calcagni — 6 Febbraio 2021

Inseguita e picchiata dal branco perché transessuale, aggressione omofoba nel Napoletano

Sta facendo il giro del web, indignando le centinaia di persone che hanno potuto vederlo, il video che riprendere l’aggressione da parte di due giovanissimi di Torre del Greco, in provincia di Napoli, ai danni di una transessuale. La vittima, che si fa chiamare Carla, sarebbe già stata vittima in passato di episodi simili di violenza.

Il video è finito al centro di una denuncia lanciata dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che parla di “vile aggressione, sembra di chiara matrice omofoba, ai danni di un indifeso che oltre ad essere stato rincorso e scaraventato al suolo è stato preso a calci da due squadristi codardi”. Ad inviare il video all’esponente del consiglio campano è stato il rappresentante territoriale di Europa Verde, Michele Lunella, dopo esser stato diffuso in rete da Vincenzo Galasso che ha denunciato per primo l’attacco omofobo.

Secondo quanto apprende l’Ansa da fonti investigative del Commissariato di polizia che sta indagando sulla vicenda, gli agenti guidati dal primo dirigente Antonietta Andria stanno valutando le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza dell’area dove si è verificata l’aggressione, nei pressi dell’ufficio postale del quartiere Leopardi.

Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba: “Personalmente ho appreso della vicenda solo attraverso i social. Noto che doveva essere tarda ora visto che la zona, seppur periferica, è comunque inserita in un contesto urbano assai popolato. Se i fatti denunciati si dovessero rivelare reali, non possiamo che condannare l’accaduto e auspicare l’identificazione degli autori di questa vile aggressione”.

© Riproduzione riservata

Contenuti sponsorizzati

0 commenti su “Inseguita e picchiata dal branco perché transessuale, aggressione omofoba nel Napoletano

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: