ESTERO

Germania, va alla sbarra a 95 anni la segretaria del lager polacco: è accusata di complicità in 10mila omicidi

germania,-va-alla-sbarra-a-95-anni-la-segretaria-del-lager-polacco:-e-accusata-di-complicita-in-10mila-omicidi
Spread the love

BERLINO – È accusata del concorso in diecimila omicidi e di aver alimentato la macchina della morte nazista. Irmgard F. era la segretaria del comandante di Stutthof, vicino a Danzica, il primo lager costruito dai regime di Hitler fuori dalla Germania. E dopo cinque anni di indagini, gli inquirenti tedeschi hanno deciso di trascinarla davanti a un tribunale per accusarla di complicità nella strage. Sessantamila persone morirono nel campo di concentramento polacco.


 


Irmgard F. ha 95 anni e vive in una casa di riposo intorno a Pinneberg, nel nord della Germania. Sarà giudicata “per le concrete responsabilità che aveva nel funzionamento del campo”, secondo il procuratore di Itzehoe Peter Mueller-Rakow. Tra giugno del 1943 e aprile del 1945 l’ex stenografa, lavorando nell’ufficio del capo e smaltendone la corrispondenza, seppe di molti omicidi che avvenivano nel lager. Durante le indagini la novantacinquenne ha cercato di minimizzare le proprie responsabilità, sostenendo che la sua finestra non affacciasse sul campo e di non aver saputo delle camere a gas.


 

L’ex segretaria sarà giudicata da un tribunale minorile: all’epoca dei fatti era minorenne. Ma è ritenuta colpevole “di aver assistito i responsabili nel campo nell’assassinio sistematico di prigionieri ebrei, partigiani polacchi e prigionieri di guerra sovietici nella sua funzione di stenografa e segretaria al comandante del lager”. In realtà, è solo da una decina d’anni, dal processo al “boia di Sobibor”, John Demjaniuk, che i tribunali tedeschi hanno radicalmente modificato il modo di giudicare i responsabili della Shoah. Per decenni era necessario dimostrarne il concreto coinvolgimento in atti criminali per poterli portare davanti alla sbarra.


 


Dallo storico processo all’ex guardia di Sobibor, la sola partecipazione alla fabbrica della morte nazista è diventata sufficiente per l’accusa di complicità nello sterminio. Irmgar F, infatti, era stata chiamata altre volte in tribunale, ma come testimone. Per la prima volta un tribunale tedesco giudicherà se sia stata anche carnefice. I procuratori ne sono convinti.

0 commenti su “Germania, va alla sbarra a 95 anni la segretaria del lager polacco: è accusata di complicità in 10mila omicidi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: