SPORT

Crisi di governo, Mattarella convoca Draghi: la situazione

crisi-di-governo,-mattarella-convoca-draghi:-la-situazione
Spread the love

Crisi di governo, il presidente Mattarella prende atto che non esiste intesa e passa all’azione: domani incarico a Mario Draghi

Conte ter affossato definitivamente, tocca a Mario Draghi. Al termine di una giornata di consultazioni convulsa e improduttiva, Roberto Fico ha comunicato al presidente Mattarella che non esiste accordo tra la maggioranza. E allora, due le vie: un governo istituzionale e di alto profilo, presieduto dall’ex numero uno della Bce, oppure le urne.

#consultazioni, il Presidente #Mattarella riceve il Presidente della Camera dei deputati @Roberto_Fico pic.twitter.com/K0cC60Prbt

— Quirinale (@Quirinale) February 2, 2021

La fine dello scontro è racchiusa tutta nelle parole di Fico, questa sera a colloquio per circa 40 minuti al Quirinale. Ha preso atto che non esiste la volontà di mettere da parte le divisioni e lo ha comunicato al presidente della Repubblica. “Allo stato attuale permangono distanze politiche alla luce delle quali non ho registrato unanime disponibilità per dare vita alla maggioranza”.

Umbria Mario Draghi
Mario Draghi (Getty Images)

A stretto giro Sergio Mattarella ha rilasciato una breve dichiarazione che dice tutto: “Avverto il dovere di rivolgere un appello a tutte le forze politiche presenti in Parlamento, perché conferiscano la fiducia ad un governo di alto profilo che non debba identificarsi con alcuna formula politica. Conto quindi di conferire al più presto un incarico per formare un governo che faccia fronte con tempestività alle gravi emergenze non rinviabili”. Il nome caldo diventa quindi quello di Mario Draghi che domani verso l’ora di pranzo salirà al Quirinale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Romeo (Lega) a iNews24: “Governo, troveranno un accordo. Il clima politico non consente larghe intese”

Mattarella spiega la sua decisione e chiede respomsabilità ai partiti ma le reazioni sono diverse

La decisione del presidente Mattarella non arriva inattesa e ha una sua logica che il presidente della Repubblica giustifica con i tempi. Siano nel pieno di una crisi sanitaria ed economica che richiede “un governo nella pienezza delle sue funzioni e non un governo con l’attività ridotta al minimo”.

Se l’Italia andasse alle urne passerebbero almeno tre mesi prima di insediare le nuove Camere e altro tempo in più per avere un nuovo governo, che dovrebbe anche ottenere la fiducia. In questo momento invece l’Italia ha bisogno di un esecutivo nel pieno delle sue funzioni e per questo richiama il senso di responsabilità di tutti i partiti che devono mettere da parte i loro interessi.

Un appello raccolto subito da Matteo Renzi che si è detto disponibile. Matteo Salvini invece con un tweet ha detto chiaramente come la pensa: L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo…”. Articolo 1 della Costituzione italiana”.

La posizione del Pd al momento è riassunta nelle parole del vicesegretario, Andrea Orlando, a Cartabianca su Rai3: “Non ci sottraiamo a una riflessione e discuteremo al nostro interno. Il percorso indicato dal Capo dello Stato merita la massima attenzione e la disponibilità. Ma se è stato difficile mettere insieme quattro forze politiche che avevano fatto un percorso insieme, non sarà semplice mettere insieme forze politiche che insieme non hanno fatto e non faranno niente”.

0 commenti su “Crisi di governo, Mattarella convoca Draghi: la situazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: