Tasse, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato la sospensione per novanta giorni dei controlli fiscali presso le sedi operative delle aziende. 

Getty Images

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che fino alla data del 30 Aprile non verrano effettuati controlli fiscali nelle sedi operative delle società. L’autorità continuerà dunque a svolgere i normali accertamenti fiscali nei confronti dei contribuenti sospendendo però per novanta giorni controlli nelle sedi aziendali. Una decisione per certi versi inevitabile. Il 2020 è stato infatti un anno disastroso per l’economia italia a causa della pandemia, e una maggiore stretta sui controlli rischierebbe purtroppo di far deprimere ulteriormente i consumi interni. D’altronde, questo è stato anche il motivo alla base delle recente proroga concessa dal governo sul pagamento di milioni di cartelle esattoriali. 

Leggi anche: Assegni Fondo di Solidarietà, l’Inps annuncia l’arrivo dei pagamenti

Tasse, confermato anche rinvio cartelle esattoriali

Getty Images

Nonostante si tratti infatti di crediti esigibili da contribuenti che risultano morosi nei confronti del fisco italiano, si è deciso per lo stesso motivo di rinviare la loro scadenza a fine febbraio. Proroga che probabilmente verrà nuovamente confermata anche a fine mese. Si tratta infatti di sanzioni che rischiano di mandare in bancarotta milioni di contribuenti. 

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, attenzione all’Isee: quando si perde diritto a sussidio

Non certo la mossa migliore con una crisi economica che purtroppo è solamente all’inizio. E a seconda di come si evolverà quest’anno l’emergenza economica e sanitaria che stiamo vivendo, l’Agenzia si riserva di cambiare in corso d’opera le proprie linee guida.