attualità

GAMESTOP: QUANDO ROBIN HOOD SCONFIGGE GLI SQUALI DELLA FINANZA

gamestop:-quando-robin-hood-sconfigge-gli-squali-della-finanza
Spread the love
GAMESTOP: QUANDO ROBIN HOOD SCONFIGGE GLI SQUALI DELLA FINANZA

1/2/2021

È possibile che un gruppo di piccoli investitori riesca a far perdere miliardi di dollari agli squali della finanza speculativa di Wall Street? Sembra che sia successo proprio questo negli ultimi giorni sul mercato finanziario americano ed è la vicenda che riguarda GameStop.

La vendetta dei fan di GameStop

La nota azienda di videogiochi si trovava fino a qualche mese fa in uno stato di grande sofferenza, anche a causa delle misure restrittive imposte nel 2020 e che hanno colpito il commercio dei punti al dettaglio della catena. E come spesso accade, sopra un corpo agonizzante iniziano ad avvicinarsi schiere di avvoltoi pronti a dare il colpo di grazia alla vittima.

E così avevano fatto alcuni fondi speculativi come MelvinCapital che hanno iniziato a scommettere al ribasso sulle azioni di Game Stop. In questa vicenda dal copione già visto i colossi della finanza non hanno però fatto i conti con un aspetto spesso trascurato in un settore così cinico: il fattore emotivo.

Migliaia di fan del marchio Game Stop, giovani che sono cresciuti giocando ai videogiochi venduti dalla catena, hanno deciso di organizzarsi per evitare il fallimento dell’azienda. Riuniti in un gruppo sulla piattaforma sociale Reddit hanno dato il via ad una delle più grandi operazioni di contro speculazione della storia americana. Mentre i grandi fondi continuavano a speculare al ribasso, migliaia di piccoli investitori compravano azioni di GameStop facendone salire il valore sul mercato. E in pochi giorni la storia è stata ribaltata.

Quando i miliardari sono costretti a piagnucolare alle istituzioni

Nelle prime tre settimane di gennaio le azioni di GameStop sono salite del 1200 per cento e l’azienda è stata così salvata dai suoi fan, ma non solo. Perché mentre l’esercito di piccoli investitori comprava le azioni di GameStop, i grandi fondi speculativi perdevano miliardi di dollari. Come MelvinCapital che ha registrato meno 2,3 miliardi.

Si è quindi assistito ad un’imponente operazione di redistribuzione della ricchezza in stile Robin Hood. Ma anziché rubare, i piccoli investitori hanno semplicemente agito seguendo le strategie usate dagli stessi squali di Wall Street, una legge del contrappasso che ha permesso di dare una lezione storica.

Tuttavia come un bambino a cui viene tolto il gioco preferito e corre a piangere dai genitori, i fondi speculativi sono corsi a piagnucolare dalle istituzioni americane affinché si ponesse fine a quest’operazione. Il gruppo su Reddit, origine di tutto, è stato quindi limitato, l’amministratrice delegata del Nasdaq ha minacciato la chiusura del mercato e la Consob statunitense ha promesso sanzioni per manipolazione del mercato. In pratica le istituzioni americane hanno preso le difese dei grandi speculatori, scatenando reazioni polemiche anche da parte della politica americana.

Sia il Senatore repubblicano Ted Cruz che la deputata democratica Ocasio-Cortez hanno infatti preso le difese dei piccoli investitori di GameStop.

Una vicenda che dimostra in maniera plastica come le ineffabili leggi del libero mercato valgono e sono difese finché fanno gli interessi degli squali della finanza, come quando si speculava sulla pelle dei greci. Mentre lo stesso libero mercato viene rinnegato quando a perdere sono loro, i grandi miliardari, che però questa volta hanno ricevuto una lezione che difficilmente dimenticheranno.

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€90.775 of €100.000 raised

2021: ECCO LE COSE CHE ABBIAMO FATTO E QUELLE CHE VORREMMO FARE

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!


Claudio Messora

Si può e si deve cambiare.

GRAZIE GRAZIE GRAZIE Ragazzi🙏

CITTADINI DA TUTTI I PAESI, UNITEVI!

Forza ragazzi, siamo con voi!

0 commenti su “GAMESTOP: QUANDO ROBIN HOOD SCONFIGGE GLI SQUALI DELLA FINANZA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: