ESTERO

Usa, la polizia è tre volte più violenta con i manifestanti di sinistra che con i pro-Trump

usa,-la-polizia-e-tre-volte-piu-violenta-con-i-manifestanti-di-sinistra-che-con-i-pro-trump
Spread the love

La polizia americana picchia con più ferocia un manifestante di sinistra che uno di destra. Quello che potrebbe sembrare l’assunto di un liberal newyorchese è invece la sintesi di uno studio realizzato da un’ong che registra le violenze e gli abusi di potere nel mondo. Ebbene secondo quest’organizzazione no-profit gli agenti statunitensi sono tre volte più aggressivi nei confronti dei dimostranti appartenenti a movimenti di sinistra. Lo studio in questione è stato realizzato dalla US Crisis Monitor, creata la scorsa primavera da ricercatori dell’Università di Princeton assieme alla Armed conflict location and event data project (Acled), un gruppo che monitorizza manifestazioni e rivolte in Medioriente, Europa America Latina.

Negli ultimi dieci mesi, le forze di polizia hanno usato molto più spesso gas lacrimogeni, spray urticanti, proiettili di gomma e manganellate nel corso delle proteste organizzate da Black Lives Matter che in quelle dei sostenitori di Trump o di altri gruppi della destra e dell’ultradestra. Non solo: è anche dimostrato che gli agenti intervengono con i cosiddetti metodi forti contro i manifestanti di sinistra anche quando questi si riuniscono pacificamente. “Non è vero che la polizia interviene più duramente perché i manifestanti di sinistra sono più violenti, poiché la maggior parte delle loro proteste sono pacifiche”, ha spiegato Roudabeh Kishi, il direttore dell’Acled al Guardian. “E’ in realtà una sorta di automatismo, insito nella mente della polizia americana”.

Lo studio si basa sulle 13mila manifestazioni organizzate negli Stati Uniti dall’aprile scorso. E mostra chiaramente la disparità di reazioni soprattutto nel caso delle proteste nate dopo la morte di George Floyd lo scorso maggio. La polizia è intervenuta con violenza in 511 manifestazioni organizzate dalla sinistra e in sole 33 della destra. Sempre secondo il direttore dell’Acled, tra il 1 aprile e l’8 gennaio, la polizia ha arrestato il 9% dei manifestanti nelle 10.863 proteste di Black Lives Matter e solo il 4% delle persone durante le 2.295 manifestazioni della destra.

L’ex presidente Obama aveva già svelato parte dei risultati l’8 gennaio scorso, sostenendo che servivano a capire perché due giorni prima i sostenitori di Trump erano riusciti a sfondare le recinzioni e a occupare Capitol Hill, senza che la polizia potesse fermarli. Il che, ha detto Obama, non sarebbe di certo accaduto al loro posto vi fossero stati dei neri di Black Lives Matter.

0 commenti su “Usa, la polizia è tre volte più violenta con i manifestanti di sinistra che con i pro-Trump

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: