ESTERO

Coronavirus nel mondo: in Usa 4.500 vittime, mai così tante. Dall’Amazzonia l’ultima variante

coronavirus-nel-mondo:-in-usa-4500-vittime,-mai-cosi-tante.-dall’amazzonia-l’ultima-variante
Spread the love

Nuovo record di morti in Usa: 4.500 in un giorno

 Il bilancio delle vittime da Covid-19 negli Stati Uniti ha raggiunto il nuovo record giornaliero di quasi 4.500 morti. Lo rileva la Johns Hopkins University. Mentre la crisi sanitaria imperversa negli Usa, questa è stata la prima volta che il bilancio nel paese più colpito dalla pandemia ha superato i 4.000 decessi in 24 ore. Gli Stati Uniti hanno registrato oltre 235.000 nuovi casi di infezione da coronavirus e 4.470 decessi, secondo il conteggio di Johns Hopkins.

Il Brasile conferma: dall’Amazzonia nuova variante del coronavirus

La Fondazione statale brasiliana Oswaldo Cruz (Fiocruz), il più grande centro di ricerca medica dell’America Latina, ha confermato l’identificazione e la circolazione di un nuovo ceppo del coronavirus originario dello Stato di Amazonas. È la stessa variante arrivata in Giappone dopo che quattro viaggiatori giapponesi hanno visitato la regione brasiliana dell’Amazzonia e, secondo Felipe Naveca, vicedirettore della ricerca di Fiocruz Amazonìa, il nuovo ceppo ha una serie di mutazioni inedite. Una nota tecnica diffusa martedì indica che i campioni analizzati hanno accumulato un numero “insolito” di alterazioni genetiche, oltre a quelle osservate nella cosiddetta proteina Spike e che “assomigliano al pattern osservato” nelle varianti identificate nel Regno Unito e Sud Africa. “Se queste mutazioni conferiscono un vantaggio selettivo per la trasmissibilità virale, dovremmo aspettarci un aumento della frequenza di queste linee virali in Brasile e nel mondo nei prossimi mesi”, afferma il documento.

L’Oms: “La variante inglese arrivata in più di 50 Paesi”

La cosiddetta variante inglese del coronavirus è stata rilevata finora in almeno 50 Paesi oltre a Hong Kong e Taiwan: lo ha reso noto l’organizzazione mondiale della Sanità (Oms), secondo quanto riporta la Cnn. “Da quando è stata rilevata per la prima volta il 14 dicembre 2020, VOC 202012/01 è stata individuata in 50 tra Paesi, territori ed aree in cinque delle sei regioni Oms. In Inghilterra la variante è stata individuata in tutte le regioni e in quasi tutti i comuni”, ha sottolineato l’Oms nel suo rapporto settimanale sulla pandemia.

In Messico mai tante vittime, si spera nel vaccino russo

Il Messico ha registrato 1.314 nuovi decessi per Covid-19 nelle ultime 24 ore, il numero più alto dall’inizio della pandemia, per un totale di quasi 136mila morti. A riferirlo è il ministero della Salute. Inoltre, sono state registrate 14.395 nuove infezioni da coronavirus, il secondo dato più alto, per un totale di 1.556.028 casi confermati. Con questi dati, il Messico rimane il quarto Paese al mondo con il maggior numero di morti, dietro Stati Uniti, Brasile e India, ed è il tredicesimo Paese al mondo per numero di contagi. Le autorità sanitarie del Paese vogliono accelerare l’approvazione del vaccino russo Sputnik. Il via libera è invece arrivato per Pfizer-Biontech e AstraZeneca.

Germania, quasi due milioni di casi: 19.600 in 24 ore

In Germania sono più di 19.600 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore e sono 1.060 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate all’infezione.


Lo rende noto il Robert Koch Institute, l’agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l’andamento della pandemia in Germania. Sale così a 1.953.426 il totale dei positivi in Germania, dove 42.637 persone sono decedute.

0 commenti su “Coronavirus nel mondo: in Usa 4.500 vittime, mai così tante. Dall’Amazzonia l’ultima variante

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: