milano

Carta d’identità under 14, l’annuncio di Lamorgese in Aula: “Verso il ritorno alla dicitura ‘genitore 1 e 2’ al posto di ‘padre’ e ‘madre’”

carta-d’identita-under-14,-l’annuncio-di-lamorgese-in-aula:-“verso-il-ritorno-alla-dicitura-‘genitore-1-e-2’-al-posto-di-‘padre’-e-‘madre’”
Spread the love

| 13 Gennaio 2021

Il Viminale è pronto a reintrodurre la dicitura “genitore 1” e “genitore 2” sulle carte di identità degli under 14. Il motivo è duplice, come ha spiegato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, annunciando la decisione al question time alla Camera dei deputati: da una parte la necessità di accogliere le richieste di modifica del Garante della privacy, dopo le criticità emerse in termini di protezione dei dati personali e tutela dei minori, dall’altra la necessità di adeguare le disposizioni al quadro normativo introdotto dal regolamento europeo. A chiederle conto della scelta il deputato di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli. La decisione supera, come già accaduto in precedenza con la modifica ai decreti sicurezza, un’altra norma voluta dall’ex titolare del Viminale, Matteo Salvini.

Nel rispondere all’interrogazione, Lamorgese ha ricordato come con l’entrata in vigore del decreto del ministro dell’Interno del 31 gennaio 2019 nella carte di identità la parola ‘genitori’ fosse stata sostituita con “padre e madre”, ma come questo avesse comportato alcuni problemi sollevati dal Garante. Per questo motivo “il 15 ottobre scorso è stata proposta quindi un’ulteriore modifica del decreto ministeriale del dicembre 2015, finalizzata a ripristinare nella disciplina di emissione della carta d’identità elettronica la parola genitori in sostituzione di padre e madre”, ha precisato la ministra. Per poi chiarire come “il nuovo schema di decreto ministeriale ha già ottenuto il concerto dei ministri dell’Economia e della Pubblica amministrazione ed è in attesa del parere del garante per la protezione dei dati personali, al seguito del quale sarà sottoposto all’esame della conferenza Stato-Città”. Parole alle quali sono seguite però le polemiche da parte dell’esponente di FdI: “Una follia”.

Oggi in Edicola – Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!

Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Conte: “Lavoro a patto di fine legislatura, confido che ci si possa trovare intorno a un tavolo. Responsabili? Non si può prendere voti qua e là”

next


0 commenti su “Carta d’identità under 14, l’annuncio di Lamorgese in Aula: “Verso il ritorno alla dicitura ‘genitore 1 e 2’ al posto di ‘padre’ e ‘madre’”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: