TECNOLOGIA

Addio Flash, il web ti saluta. Adobe dismette l’estensione per sempre

addio-flash,-il-web-ti-saluta.-adobe-dismette-l’estensione-per-sempre
Spread the love

E venne il giorno. Una ventina di anni fa, nel 1996 per l’esattezza, il futuro del web aveva un nome: Flash. Sviluppato da Macromedia e poi acquisito da Adobe, Flash è, anzi era, un’infrastruttura sviluppata per realizzare contenuti ricchi dal punto di vista multimediale: animazioni vettoriali, grafica e suono impensabili al tempo su un browser. Ma soprattutto Flash portava su internet l’interattività a livelli avanzati, fino a realizzare vere e proprie applicazioni e videogame, dai giochini passatempo a prodotti anche molto complessi.

Divenuto in poco tempo un asset irrinunciabile della programmazione web, Flash nei suoi vent’anni di vita si è andato sempre più strutturando e arricchendo, effettivamente portando nei browser di tutto il mondo qualcosa di molto simile alle esperienze desktop di applicazioni nate per funzionare nativamente sui computer. Ma insieme alle possibilità crescevano le falle e aumentava il peso che la complessità del programma portava in dote. E naturalmente i concorrenti, come l’HTML5, si facevano sempre più potenti e agili, fino a superare il maestro. Così, dalla transizione di Youtube da Flash a Html5 e l’embargo di Steve Jobs che già dieci anni fa annunciava di la chiusura di iPhone e iOS al prodotto di Adobe (tanto da generare un noto meme, in cui un omonimo Flash manca tra i supereroi), il declino della piattaforma era inevitabile.

Tutto quello che nel tempo si era visto, da Shockwave a Fireworks agli epigoni (anche ben fatti) come Swish, era già relegato al passato. Vent’anni nel tempo del web sono come un secolo in quello degli umani, e così Adobe ha annunciato, già per lo scorso 31 deicembre, la dismissione di Flash. L’ultimo giorno di vita effettivo è il 12 gennaio 2021, quello in cui il player Flash che magari abbiamo ancora installato sui nostri computer, diventerà inerte. Ovvero non funzionerà più, così come Flash non riceverà più aggiornamenti di sicurezza. L’ultimo, arrivato nelle scorse ore, implementa proprio lo shutdown.

Flash è stato per tanti versi un punto di svolta per tutta la Rete. E’ tempo però di salutarlo e per farlo nella maniera più semplice, se lo abbiamo ancora installato, è sufficiente andare sul sito di Adobe e seguire le istruzioni, e poi eliminarne le estensioni dai browser. Per ricordarci di com’era, potremo sempre navigare sull’Internet Archive e ricordare i bei tempi in cui senza il programma di Adobe (e senza i social), la Rete non aveva quasi senso. E prima di piangere per tutto il tempo che è già passato in un clic del mouse, c’è tempo per un degno saluto per un programma fondamentale per l’evoluzione dei contenuti su internet. Addio Flash, ci hai fatto conoscere l’estetica possibile del web, le applicazioni online, i giochini casual e il terrore di essere bucati da qualche malware consapevole delle tue tante falle. Hai rappresentato un passaggio evolutivo fondamentale di quella che oggi è considerata una normale esperienza internet, portandoci dalla staticità dei contenuti del primi browser e dalla farraginosità delle sovrastrutture tecniche a navigare su siti sgargianti e sonori, pieni di opportunità impensabili appena qualche anno prima. Dal 12 gennaio 2021 però, un numero incalcolabile di applicazioni e giochini (compreso il primo Farmville) scompariranno per sempre. E’ un bene, perché Flash ha davvero fatto il suo tempo e oggi c’è di molto meglio. Ma tutto il tempo in cui c’è stato, è stato effettivamente suo.

0 commenti su “Addio Flash, il web ti saluta. Adobe dismette l’estensione per sempre

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: