BUSINESS

Frodi nella riparazione di elettrodomestici: come evitarle

Spread the love

Fuori fa un caldo estremo, rientri a casa e senti l’acqua e sciaborda ai tuoi piedi. No, non è un quadro romantico e non vivi su una palafitta alle Seychelles: probabilmente si è rotto il frigorifero, il ghiaccio contenuto si è sciolto e la tua cucina è allagata. Ecco, la scena di un elettrodomestico che si rompe è piuttosto agghiacciante di per sé, nessuno vorrebbe aggiungere al danno anche la beffa di essere truffato.

Ovviamente, se il frigorifero, la lavatrice o il condizionatore dovessero smettere di funzionare è fondamentale chiamare un professionista del mestiere che sappia dove mettere le mani! Attenzione, non sono tutti uguali. Troppo spesso finti professionisti – con la scusa di farsi pagare l’uscita – vengono a controllare i danni e, al momento della riparazione, spariscono. Come evitare questo tipo di truffa?

Proprio pochi mesi fa, si è parlato sui giornali di due truffatori a Milano che avevano messo su un finto servizio di riparazione elettrodomestici. Non è molto difficile cadere in trappola, infatti, sono riusciti a mettere a segno diverse truffe prima di essere scoperti. Avevano costituito una società, comunicando su internet un punto di riferimento per l’assistenza tecnica, venivano contattati telefonicamente e in giornata si presentavano per la riparazione del guasto. Arrivati in casa della vittima simulavano un intervento tecnico, chiedendo poi il costo dell’uscita e di un eventuale pezzo di ricambio, rilasciando una fattura riconducibile alla loro ditta – quindi fasulla. A questo punto sparivano, si negavano al telefono, intascandosi i soldi. Ma, quando ci sono gli elettrodomestici di mezzo, si sentono tantissimi tipi di truffe, purtroppo.

Consigli per evitare le truffe

Se quindi stai cercando assistenza e riparazione per elettrodomestici a Milano o in altri capoluoghi lombardi, fai attenzione e tieni qualche piccolo accorgimento per evitare di essere truffato.

1- Attenzione ai siti! Generalmente, la ricerca di assistenza – quando non funziona per passaparola – avviene online. I siti “truffaldini” di solito sono poco trasparenti, mancano alcuni contatti, un indirizzo fisico, un numero di p.iva; insomma, le informazioni sono parziali e a volte si riducono a un numero di cellulare. Nello specifico, controlla che ci siano:

  • Recapiti fisici per identificare il venditore (indirizzo, e-mail, telefono, fax)
  • Indicazioni chiare sul diritto di recesso in caso di vendita o comunque ci siano tutte le informazioni
  • sul servizio.
  • I costi indicati in maniera chiara
  • La dichiarazione del rispetto della privacy nel trattamento dei dati personali
  • Il numero di partita iva
  • Le modalità di pagamento

2- Fai qualche verifica. Se la società non ci convince, facciamo qualche ricerca online! Uno sconosciuto dovrà entrare in casa nostra, meglio cercare conferme su forum e motori di ricerca per capire se possiamo fidarci o ci sono dei precedenti sospetti. Se possiamo, affidiamoci a riparatori e tecnici fidati e comprovati.

3- Contattali prima e non pagare in anticipo. Un altro consiglio che si può dare è quello di prendere contatto con il professionista in anticipo, chiedendo immediatamente conferma sul tipo di servizio, sui costi, tempi e modalità di pagamento. Inoltre, è opportuno chiedere anche se è previsto un costo per l’uscita e a quanto ammonta. Non pagare in anticipo! Chiedete sempre prima un preventivo – magari confrontandolo con quello fatto da altri professionisti – e regolatevi di conseguenza. Se minaccia di non ripararvi l’elettrodomestico niente paura, troverete un altro tecnico in grado di farlo.

4- Controllate la garanzia. Sembra assurdo, ma prima di effettuare qualsiasi chiamata, avete controllato che sia effettivamente scaduta la garanzia? In questo caso la riparazione sarebbe gratis: contattando il punto di acquisto potete chiedere le modalità di riparazione tramite la garanzia.

0 commenti su “Frodi nella riparazione di elettrodomestici: come evitarle

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: