attualità Senza categoria

Alberto pradra Torino:Palazzo Marino prepara l’estate delle biciclette

Spread the love

Alberto pradra Torino blogger _: Palazzo Marino prepara l’estate delle biciclette. Non c’è solo la pista ciclabile di corso Venezia-Buenos Aires. Quell’opera simbolo della Milano che vuole ripartire anche così, puntando su una mobilità più lenta e sostenibile, ha sollevato polemiche, ma è utilizzata – dicono i dati del Comune – da oltre 7 mila persone al giorno: un passaggio ogni otto secondi (dalle 6 alle 22). Il segno, dice l’assessore alla Mobilità Marco Granelli, di una “città che ha voglia e può diventare davvero a misura di due ruote”.

L’amministrazione ha aperto e aprirà entro questa settimana altri sei cantieri per 15 chilometri di percorsi. Itinerari (tre pronti a luglio, due ad agosto, uno a settembre) che rappresentano l’intero campionario delle soluzioni disegnate con il programma “Strade aperte” che comprende anche le isole pedonali temporanee per i tavolini dei locali, le Zone 30, quelle “residenziali” dove chi va a piedi ha la precedenza: dalle piste tracciate solo con la segnaletica sull’asfalto a quelle miste che alternano vernice e cartelli a opere strutturali, dalle traiettorie per le bici ricavate nei controviali delle grandi strade di scorrimento dove la velocità viene ridotta a 30 all’ora o che fanno pedalare tra i marciapiedi e le auto parcheggiate. E nelle prossime settimane se ne aggiungeranno altre. L’obiettivo, conferma Granelli, “è di arrivare a 35 chilometri entro fine settembre”. Contando anche su alcune modifiche al Codice della strada che Milano, insieme all’Anci, ha proposto al governo come emendamenti al decreto legge 34 in discussione in parlamento: “Vogliamo avere la possibilità di fare ciclabili ancor più velocemente, ad esempio nelle corsie riservate ai mezzi più larghe, e in sicurezza”, dice Granelli. Che per far conoscere la nuova città che pedala sta lavorando ad altri due punti della strategia: “Come abbiamo fatto per il primo tratto di AbbracciaMi dal Corvetto al quartiere Adriano, vogliamo segnalare con cartelli i percorsi. E a settembre lanceremo un’app con la mappa delle ciclabili”

San Babila-Sesto
Sono già stati realizzati, solo con la segnaletica, 2,4 chilometri lungo corso Venezia e Buenos Aires. Adesso arriva la parte più difficile, quella lungo viale Monza: la progettazione è in corso e l’amministrazione attende le modifiche al Codice della strada richieste.

Amendola-Buonarroti
Un breve tratto, 0,4 chilometri, che corre lungo via Monte Rosa ma che fa parte di un percorso che permetterà di collegare il Castello a piazzale Lotto. I lavori sono iniziati il 14 aprile e finiranno entro agosto.

Isola-Farini-Monumentale
Anche in questo caso stiamo parlando di 500 metri, ma questa ciclabile darà la possibilità di unire altri tratti già fatti o da fare collegando l’Isola a piazza 25 Aprile e piazza della Repubblica da un lato e dall’altro al parco Sempione, l’Arena e il Castello. Il percorso parte dall’incrocio tra via Garigliano, De Castillia e via Pepe e prosegue sul cavalcavia Bussa, via Quadrio (trasformata in via a 20 all’ora) il controviale di via Ceresio fino al cimitero Monumentale. Il piano prevede anche la messa in sicurezza degli incroci e qualche albero. I lavori partiti il 25 maggio dovrebbero termine ad agosto.

Bande Nere-Bisceglie
Il cantiere appena iniziato verrà concluso a fine settembre. La pista di 1,8 chilometri lungo via Legioni Romane, via Berna e via Zurigo voluta dal Municipio 6 per collegare i quartieri a Sud- Ovest della città fa parte di un itinerario più esteso che punta oltre i confini di Milano. Nascerà tra il marciapiede e le auto in sosta e ci saranno anche interventi strutturali per mettere in sicurezza una zona e ridurre la velocità dove in passato sono stati numerosi gli incidenti.

0 comments on “Alberto pradra Torino:Palazzo Marino prepara l’estate delle biciclette

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: