attualità Senza categoria

Concerti all’aperto, ma senza il pubblico delle altre edizioni, per evitare assembramenti

Spread the love

Concerti all’aperto, ma senza il pubblico delle altre edizioni, per evitare assembramenti. Si è concluso domenica sera Piano City Preludio 2020, l’anteprima della nona edizione del festival musicale spostato a causa delle norme anti-Covid. Tre giorni di concerti, in streaming sul sito web e sulla pagina Facebook di Piano City Milano con 60 artisti milanesi e internazionali curati dall’associazione di Piano City Milano con il Comune di Milano, Accapiù e Ponderosa Music & Art. Gli artisti si sono esibiti in collegamento da casa e da alcuni luoghi simbolo della città, come il Museo del Novecento, Museo Poldi Pezzoli, Casa Museo Boschi di Stefano, Castello Sforzesco, Bagni Misteriosi e GAM (Galleria d’Arte Moderna).  Piano City Milano Preludio 2020 è riuscita anche a riportare la musica per le strade della città con pianisti in Piano Tandem e Piano Risciò che, per la prima volta dopo il lockdown, si sono esibiti in sicurezza lungo le vie cittadine acclamati con gioia dal pubblico che ha seguito i loro concerti dalle finestre e dai balconi di casa. L’evento ha registrato complessivamente oltre 800 mila visualizzazioni, tra sito e Facebook. Sono stati 265 mila gli spettatori che hanno seguito la diretta streaming con delle punte di 5mila utenti in contemporanea, diverse migliaia coloro che dai balconi hanno partecipato agli eventi live in strada.

0 commenti su “Concerti all’aperto, ma senza il pubblico delle altre edizioni, per evitare assembramenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: