attualità

MARIA MICELI: “La crisi è la miglior benedizione” 

Spread the love

“La crisi è la miglior benedizione”. Maria Miceli ha fatto sua la massima di Albert Einstein ormai da parecchio tempo, da quando la ruota della vita l’ha messa davanti ad una sfida complicatissima da cui è uscita vincitrice. Così lei, ballerina e showgirl, ha “sfruttato” il periodo della quarantena per proseguire in un’analisi introspettiva che l’ha portata a stabilire nuovamente le priorità. Certo, grazie ai social e ai tanti eventi di cui è stata protagonista, il popolo maschile ha imparato a conoscerla per via dei suoi shooting, dei suoi balli, delle sue comparse nel piccolo schermo e in ambito pubblicitario. Di soddisfazioni nella sua carriera Maria Miceli se ne è tolte moltissime, tutte guadagnate esclusivamente col sacrificio, col lavoro e con tanto allenamento. Nessuno spazio per le scorciatoie. Eppure  i Numerosi progetti e collaborazioni artistiche già in programma per il 2020  e che la vedevano prestare la sua opera per diversi progetti professionali ed iniziative a scopo benefico hanno dovuto subire un arresto temporaneo causa l’emergenza in corso. “Ma ogni difficoltà è una grande occasione di rinascita e cambiamento – riflette – Non fa eccezione quindi questa quarantena, che ci ha messi tutti di fronte a paure, distanze ed incertezze”. Se le luci dei riflettori si sono momentaneamente spente, si sono accese quelle della riflessione interiore. Qualche foto in meno ma qualche certezza in più.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da una ballerina professionista arriva un messaggio forte…

Viviamo in un tempo di grande squilibrio in cui si è perso il contatto con ciò che conta veramente. Basta guardarsi intorno: le persone sono accecate, non si guarda più in faccia nulla e nessuno pur di ottenere profitti personali, fama e a fare le spese di questo sono state la natura e le relazioni umane.

In questo senso, anche i social hanno contribuito a rendere i rapporti decisamente più labili.

Eppure credo che da questo momento di crisi possa scaturire una grandissima opportunità di risveglio e presa di coscienza di ciò che conti veramente. La lontananza in realtà ha reso le persone più vicine perché ha rinsaldato i legami veri, facendo emergere i sentimenti e la collaborazione che vanno oltre le distanze e mostrando le persone per quello che sono veramente.

Cosa ti manca?

Abbracciare le persone che amo, ridere e scherzare con loro, guardarsi negli occhi, trascorrere il tempo insieme. Ma, lo ripeto, non c’è spazio per lo sconforto. Sento che questo periodo ci ha avvicinato ancora di più e che la distanza è stata un amplificatore dei sentimenti che ha permesso di conoscersi ancora meglio.

mariamiceli (3)

La tua carriera parla di tv, fotografia, pubblicità, set fotografici, spettacoli a cielo aperto. Mondi che potrebbero definitivamente trasformarsi.

Essendo ballerina e modella appartengo ad una delle categorie più colpite da questo lockdown, saremo gli ultimi a tornare alla normalità. È un duro colpo perché chi vive di questo sa quanto sia difficile non solo a livello economico ma anche e soprattutto a livello emotivo.

mariamiceli (4)

Eppure? Il tuo modo di affrontare la vita è sempre osservando il bicchiere mezzo pieno…

Questo periodo mi ha mostrato ancora di più quanto mi fa stare bene potermi esprimere grazie al mio lavoro: queste sono proprio le emozioni e le esperienze ciò di cui sento maggiormente la mancanza.

Quando si potrà ripartire, cosa ti aspetti?

Sto facendo tesoro di questo “riposo forzato” per raccogliere ancor più idee ed energie, per tornare in pista più determinata e consapevole di prima; leggo tanto, mi documento, ascolto musica, mi dedico a nuovi progetti, sto nella natura. Cerco insomma di trarre occasione di crescita come artista e soprattutto come persona da quanto sta accadendo, consapevole che quando tutto ripartirà ci sarà bisogno di tanta energia positiva e forza d’animo per illuminare con l’arte le persone così tanto provate da questi mesi duri e dolorosi.

mariamiceli (2)

Vita privata e lavoro. Da dove ripartirà Maria Miceli?

Non appena sarà possibile la prima cosa che farò sarà andare ad abbracciare le persone che amo, poi vorrei tantissimo andare al mare, tornare a viaggiare e soprattutto tornare a fare ciò che amo con serenità e libertà. Nel bene e nel male questa crisi mondiale sta tirando fuori chi siamo veramente e credo che il punto stia proprio in questo: ognuno di noi può scegliere se trarre qualcosa di positivo da questa esperienza o se vederla semplicemente come una “disgrazia” fine a se stessa, che porta via senza donare nulla. Ciò che cambia tutto è come noi ci poniamo nei confronti della vita e delle sue sfide. Ed è una nostra scelta.

CONTATTI SOCIAL

https://www.instagram.com/maria.miceli/

https://www.facebook.com/maria.miceli.716

0 commenti su “MARIA MICELI: “La crisi è la miglior benedizione” 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: