ESTERO news politica

PUTIN E TRUMP VS IL NUOVO ORDINE MONDIALE: LA BATTAGLIA FINALE

Spread the love

L’ignoto che ci attende tutti è al tempo stesso esilarante e spaventoso. Esilarante a lungo termine, ma piuttosto spaventoso a breve termine. Tutti gli imperi alla fine muoiono e siamo nella fase terminale del Nuovo Ordine Mondiale che non si riprenderà [più] dalla roulette russa a cui stava giocando, perché Vladimir Putin gli ha consegnato una pistola carica e ha premuto il grilletto. Le ultime settimane hanno messo tutto a posto per l’ultima battaglia. Ci sono così tanti fatti ed eventi diversi, a dritta e a manca, ma cercherò di fare del mio meglio per rimanere metodico in questo complicato esporre. Solo con me stesso, ho lottato per tre settimane con questo articolo a causa della folle quantità di dettagli aggiuntivi che ogni giorno fornisce. Potrebbe essere stato un momento sbagliato per smettere di fumare, ma una bella sfida mi diverte.

Dollari che piovono
È richiesto un piccolo contesto. Il concetto di Nuovo Ordine Mondiale è semplicemente il desiderio di una manciata di banchieri internazionali di governare economicamente e politicamente l’intero pianeta come un’unica famiglia felice. È iniziato nel 1773 e se ha subito importanti mutamenti nel corso degli anni, il concetto e l’obiettivo non sono cambiati di una virgola. Sfortunatamente per loro, le banche internazionali che saccheggiano il pianeta attraverso il dollaro statunitense dal 1944 sono ora minacciate dall’iperinflazione, perché la loro macchina da stampa sta girando da anni per coprire le loro assurde spese nel sostenere guerre per il petrolio [ed altre] risorse, guerre che alla fine hanno tutte perso. Per prevenire questa imminente iperinflazione, hanno generato un attacco virale contro quattro Paesi (Cina, Iran, Italia e ora gli Stati Uniti) per diffondere il panico nella popolazione, con il prezioso aiuto dei loro vergognosi media. Anche se questo coronavirus non è diverso da qualsiasi nuovo virus che attacca gli umani ogni anno, la paura [fomentata] dei media ha spinto le persone a isolarsi volontariamente attraverso la paura e il terrore. Alcuni hanno perso il posto di lavoro, le aziende stanno fallendo, il panico ha creato un crollo in borsa che ha svuotato i portafogli e prosciugato le attività, provocando qualche trilione di dollari virtuali fuori dal mercato per allentare la pressione sulla valuta. Fin qui tutto bene, ma tutto il resto è andato storto in questo disperato e ultimo banzai. Il miglior virologo del pianeta ha confermato che la clorochina veniva utilizzata dai cinesi con risultati spettacolari per curare i pazienti, quindi migliorò la sua pozione magica aggiungendo un antibatterico polmonare chiamato azitromicina e salvò ognuno dei suoi primi 1000 casi, tranne uno. Donald Trump ha immediatamente imposto lo stesso trattamento attraverso una lotta contro la propria Federal Drug Administration, acquistata e di proprietà dello Stato Profondo. Ciò ha costretto tutti i media a parlare dell’elisir miracoloso del dottor Didier Raoult, firmando la condanna a morte della nostra fiducia in tutti i governi occidentali, le loro agenzie mediche, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e i media che cercavano di distruggere l’impeccabile reputazione del medico, inventando improvvisamente gli “effetti collaterali pericolosi” di un farmaco quasi inoffensivo che è stato usato per 60 anni per curare la malaria. Non molto lontano in Germania, l’elogiato a livello internazionale dottor Wolfgand Wodarg ha notato il fatto che il panico ingegnerizzato era totalmente inutile, poiché questo virus non è diverso dagli altri che ci colpiscono ogni anno. Questa è stata una straordinaria vittoria per Trump e la popolazione in generale sui social media, che hanno messo in luce le bugie patologiche dei canali di comunicazione ufficiali di ogni Paese del Nuovo Ordine Mondiale. Di fatto, la credibilità di questi governi fantoccio è svanita nell’aria e, dall’occhio del ciclone, l’Italia uscirà sicuramente dall’UE subito dopo la crisi, il che scatenerà un effetto domino che attraversa tutti i Paesi dell’UE e i membri della NATO. Amici miei, il globalismo è morto e pronto per la cremazione.

Scavando l’abisso
I banchieri internazionali non potevano vederlo arrivare nel 1991, quando hanno dominato il 95% del pianeta dopo la caduta dell’Unione Sovietica. Sembrava che nulla potesse fermare la loro missione finale per completare il loro sogno orwelliano: distruggere alcuni Paesi in Medio Oriente, allargare Israele e ottenere il controllo totale sul mercato mondiale del petrolio, l’ultimo pezzo del loro puzzle di Xanadu a cui stavano lavorando da un intero secolo, a partire dalla dichiarazione Balfour nel 1917. Quando Vladimir Putin è salito al potere in Russia, non vi era alcun segno che avrebbe fatto meglio dell’ubriaco che aveva sostituito. Un ex ufficiale del KGB sembrava una scelta più guidata dalla nostalgia piuttosto che dall’ideologia, ma Putin aveva molte più risorse a suo favore di quanto non si vedesse a prima vista: patriottismo, umanesimo, senso della giustizia, astuzia, un geniale amico economista di nome Sergey Glazyev che disprezzava apertamente il Nuovo Ordine Mondiale, ma soprattutto incarnava la reincarnazione dell’ideologia russa, perduta da tempo, di totale indipendenza politica ed economica. Dopo alcuni anni trascorsi a prosciugare la palude russa degli oligarchi e dei mafiosi che il suo predecessore da inciampo aveva lasciato nella sua scia di bottiglie vuote, Vlad si rimboccò le maniche e si mise al lavoro. Poiché i suoi avversari avevano saccheggiato il pianeta per 250 anni attraverso la colonizzazione assicurata da un dominio militare, Vlad sapeva che doveva iniziare costruendo una macchina militare invincibile. E lo ha fatto. Se ne è venuto fuori con diversi tipi di missili ipersonici, che non possono essere fermati, con i migliori sistemi difensivi del pianeta, i migliori sistemi elettronici di disturbo e i migliori aerei. Quindi, per assicurarsi che una guerra nucleare non fosse un’opzione, inventò cose di cui sono fatti gli incubi, come Sarmat, Poseidon e Avangard, tutti inarrestabili e in grado di distruggere qualsiasi Paese in un battere di poche ore. Con un nuovo e impareggiabile arsenale, poteva procedere a sconfiggere qualsiasi forza della NATO o uno dei suoi delegati, come ha fatto a partire dal settembre 2015 in Siria. Ha dimostrato a tutti i Paesi che l’indipendenza dal sistema bancario NWO era ora una questione di scelta. Putin non solo ha vinto la guerra siriana, ma ha ottenuto il sostegno di molti Paesi del Nuovo Ordine Mondiale che improvvisamente hanno cambiato parte nel rendersi conto di quanto fosse diventata invincibile la Russia. A livello diplomatico, ha aggiunto anche la potente Cina al suo fianco, e poi è riuscito a proteggere produttori di petrolio indipendenti come il Venezuela e l’Iran, mentre leader come l’Erdogan della Turchia e il Muhammad Ben Salman dell’Arabia Saudita hanno deciso di schierarsi con la Russia, il che non è tenere la migliore mano di poker, ma l’intero mazzo di carte. Concludendo con la conclusione che Putin ora controlla l’onnipotente mercato petrolifero, l’inevitabile risorsa energetica che lubrifica le economie e gli eserciti, mentre la NATO dei banchieri può solo guardare, senza alcun mezzo per recuperarlo. Con gli incredibili risultati che Putin ha ottenuto negli ultimi cinque anni, il Nuovo Ordine Mondiale improvvisamente sembra un castello di carte che sta per sgretolarsi. L’Impero delle Banche è stato malato terminale per cinque anni, ma ora è alla morfina, a malapena realizzando cosa sta succedendo.

Tragedia e speranza
Poiché non vi è alcuna speranza nell’avvio della terza guerra mondiale, che si perde in anticipo, l’ultimo banzai è uscito dai cespugli a forma di virus e dalla conseguente creazione mediatica di una finta pandemia. L’obiettivo principale era quello di evitare la catastrofica iperinflazione dell’enorme massa di dollari USA che nessuno vuole più, di avere il tempo di implementare globalmente la cripto valuta virtuale, come se dei banchieri cronicamente fallimentari avessero ancora legittimità per continuare a controllare le nostre forniture di denaro. All’inizio sembrava che il piano potesse funzionare. Fu allora che Vlad tirò fuori il suo revolver per iniziare il gioco della roulette russa e i banchieri si fecero esplodere il cervello per la pressione sul grilletto. Ha convocato un incontro con l’OPEP e ha ucciso il prezzo del petrolio rifiutando di ridurre la produzione della Russia, portando il barile a meno di 30 dollari. Senza alcun ripensamento e certamente anche meno rimorso, Vlad ha ucciso la costosa produzione di petrolio occidentale. Tutti i dollari che erano stati portati fuori dal mercato dovevano essere reiniettati dalla FED e da altre banche centrali per evitare una caduta e il disastro finale. Ormai, i nostri cari banchieri non hanno più soluzioni. Nel frattempo, anche Trump ha cercato i gangster che indossavano la cravatta. Mentre i media evitavano il soggetto clorochina corona-killer, una vecchia pillola progettata per curare la malaria, Trump ha imposto alla FDA l’uso di questo farmaco salvavita sui pazienti infetti negli Stati Uniti. I media non avevano altra scelta che iniziare a parlarne, il che ha scatenato una reazione a catena: gli amministratori delegati di Big Pharma sono stati licenziati perché avevano appena perso il contratto con il vaccino, Paesi come il Canada sono sembrati degli sciocchi genocidi per non usare farmaci economici e inoffensivi, mentre un atto criminale più oltraggioso da parte di un governo è stato esposto in piena luce: il governo Macron aveva proclamato nel gennaio 2020 che la clorochina era dannosa e ne aveva limitato l’uso, solo un paio di settimane prima dell’esplosione della finta pandemia! Oggigiorno la roulette russa è un gioco popolare tra i governi occidentali. Sabato 28 marzo, la Russia ha annunciato la propria birra per uccidere il corona [gioco di parole dell’autore sul corona virus e la nota marca di birra messicana Corona], basata sulla pozione magica del dottor Raoult. Ancora un altro colpo cosacco, questa volta sulla vena giugulare di Big Pharma, mentre la maggior parte dei Paesi occidentali ora deve attuare il trattamento del buon dottore, o affrontare lo schiaffo di una pillola russa che viene a salvare i loro cittadini. In questi giorni Putin è nel business dei salvataggi: nell’ultima settimana di marzo, ha inviato 15 aerei militari pieni di medici e forniture direttamente nel Nord Italia, dopo che un aereo di soccorso proveniente dalla Cina è stato bloccato dalla Repubblica Ceca. Stiamo per apprendere che i Paesi europei temono che la Cina o la Russia trovino la verità nella regione Lombardia, dove le persone non muoiono per un qualche insetto corona, ma probabilmente per un micidiale cocktail ibrido di due precedenti vaccini per la meningite e l’influenza, che sono stati iniettati in campagne di vaccinazione separate.

La battuta finale
Ho detto prima che ogni giorno porta notizie straordinarie. Bene, domenica 29 marzo, il più sorprendente di tutti è caduto sui social media come una tonnellata di mattoni: gli spettatori confinati [a casa] hanno appreso che Trump aveva preso il controllo della Federal Reserve, che ora è gestita da due rappresentanti del Ministero del Tesoro. Di tutte le notizie pazze dell’ultimo mese, questa è di gran lunga la migliore e la più scioccante. Dopo tre anni al potere, Trump ha finalmente mantenuto la sua promessa elettorale di portare le banche private fuori dagli affari pubblici statunitensi, ponendo fine a un secolo di sfruttamento dei cittadini americani. Ha messo il famigerato gruppo di investimento Blackrock ad avviare l’acquisto di importanti società per la FED, il che significa che sta nazionalizzando blocchi dell’economia, evitando allo stesso tempo il crollo del mercato coinvolgendo importanti investitori privati ​​nell’accordo. Questa mossa estremamente audace arriva in un momento cruciale nel tempo e ci confronta con la consapevolezza che Vladimir Putin e Donald Trump sono uniti e hanno portato l’umanità al crocevia del Nuovo Ordine Mondiale e della libertà. Come ho affermato spesso in precedenza, ho pensato che il mondo sarebbe cambiato profondamente tra il 2020 e il 2024, perché questi sarebbero stati gli ultimi 4 anni di questi due eroi al potere politico delle loro Nazioni. Il Nuovo Ordine Mondiale sta affrontando i due Paesi più potenti del pianeta e questa finta pandemia ha cambiato tutto. Ha dimostrato quanto siano disperati i banchieri e se non vogliamo finire con testate nucleari che volano in entrambe le direzioni, Putin e Trump devono fermarli adesso. Terminare ora la BIS, la Banca Mondiale, l’FMI, la Banca Centrale Europea, l’Unione Europea, la NATO. Il nostro mondo non sarà perfetto, ma potrebbe migliorare molto presto. ****************Articolo originale di Sylvain Laforest: https://orientalreview.org/2020/03/31/putin-and-trump-vs-the-new-world-order-the-final-battle/Traduzione di Costantino Ceoldo

1 comment on “PUTIN E TRUMP VS IL NUOVO ORDINE MONDIALE: LA BATTAGLIA FINALE

  1. Klaus Egger

    Gran bel articolo!!! Finalmente iniziano le vere notizie, sono molto soddisfatto, che la mia personale oppinione si sta’ formando!
    Grazie!!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: