attualità Senza categoria

L’Inghilterra censura il canale televisivo locale London Live dopo aver trasmesso un’intervista di 80 minuti con David Icke 

Spread the love

Il regolatore dei media britannico Ofcom ha censurato il canale televisivo locale London Live dopo aver trasmesso un’intervista di 80 minuti con David Icke , in cui il noto teorico della cospirazione ha fatto affermazioni infondate sul coronavirus.

L’8 aprile, London Live ha trasmesso London Real: COVID-19  una versione modificata di un’intervista che Icke ha realizzato a marzo con il canale YouTube London Real sulla crisi del coronavirus. Durante lo scambio con il presentatore Brian Rose, un Icke in gran parte incontestato ha esposto la sua folle teoria secondo cui la pandemia fa parte di un complotto di tecnocrati per distruggere l’economia globale e imporre la sorveglianza di massa alla società.

L’intervista ha suscitato 48 denunce e Ofcom ha avviato un’indagine urgente sulla questione per stabilire se London Live ha infranto i rigidi standard di trasmissione nel Regno Unito. Ofcom oggi ha concluso che London Real: COVID-19 rappresentava una “grave” violazione del suo codice di radiodiffusione e ora sta prendendo in considerazione sanzioni (fino a includere una multa) contro l’emittente, che è di proprietà del miliardario russo Evgeny Lebedev.

Nella sua valutazione, Ofcom ha affermato che Icke “è stato autorizzato a esporre le sue opinioni altamente controverse e prive di fondamento sul coronavirus e la risposta delle politiche pubbliche ad esso in modo significativo con pochissime sfide o contesti”. Ha aggiunto il punto di vista di Icke “aveva il potenziale per minare la fiducia nei motivi delle autorità pubbliche per introdurre restrizioni e quindi scoraggiare gli spettatori dal seguire le attuali regole ufficiali sul distanziamento sociale”. In breve, Ofcom ha concluso che ciò potrebbe aver causato “danni significativi agli spettatori”, dato che il virus ha ucciso oltre 16.000 persone nel Regno Unito e il blocco attualmente è l’arma più efficace per tenerlo sotto controllo.

London Live accettò la decisione di Ofcom, ma sostenne che era improbabile che le teorie “assurde” di Icke avessero causato danni agli spettatori e che fu introdotto da Rose come “teorico della cospirazione professionale”. Ha detto che la presentatrice Rose ha anche chiarito che credeva che il coronavirus fosse “naturale” e che sarebbe stato trovato un vaccino per combattere il virus.

Oltre alla sentenza London Live, Ofcom ha anche affermato di aver fornito una guida a ITV e ai suoi presentatori dopo che l’ ospite di Morning Morning Eamonn Holmes ha fatto commenti la scorsa settimana sulla cospirazione infondata che collega il 5G alla diffusione del coronavirus. Holmes, che il giorno successivo ha chiarito le sue osservazioni in una scusa in onda, ha affermato di aver messo in discussione il fatto che “i media mainstream hanno immediatamente schiaffeggiato quella [teoria del 5G] come non vera quando non sanno che non è vera.”

A nostro avviso, i commenti ambigui di Eamonn Holmes erano mal giudicati e rischiavano di minare la fiducia degli spettatori nei consigli delle autorità pubbliche e delle prove scientifiche. Le sue dichiarazioni sono state anche molto sensibili alla luce dei recenti attacchi agli alberi di telefonia mobile nel Regno Unito, causati dalle teorie della cospirazione che collegano la tecnologia 5G e il virus “, ha affermato Ofcom.

0 comments on “L’Inghilterra censura il canale televisivo locale London Live dopo aver trasmesso un’intervista di 80 minuti con David Icke 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: