cronaca salute Senza categoria

Coronavirus, sono 2.107 i nuovi positivi (ieri 1.648), 837 morti (ieri 812)

Ancora un bollettino doloroso da parte della Protezione civile: i morti aumentano ancora e sono 837 in un giorno, mentre ieri erano stati 812; sono 15.729 i guariti complessivi, di cui 1.109 da ieri (meno del giorno prima: erano 1.590). In tutto sono 77.635 I casi positivi, 2.107 più di ieri (1.648). Solo 42 nuovi ricoverati in terapia intensiva, quando ieri erano stati 75, per un numero complessivo di  4.023.

Made with Flourish

Da tenere in considerazione nella lunga fila di numeri spiegati in diretta, anche il fatto che nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti ben 29.609 tamponi ieri invece poco più di 23 mila. Per questo i dati vanno letti in chiave positiva: se ieri ogni 6 tamponi si trovava un contagiato, oggi ogni 7 un contagiato. Quindi si conferma il trend in lieve calo anche se il prezzo in vite umane è altissimo: sono già morte 12.428 persone.

Superati i 105 mila contagiati da inizio emergenza. Per il sesto giorno consecutivo è ancora in calo la crescita dei contagi in Lombardia: i nuovi casi positivi sono 1047, per un totale di 43.208 contagiati nella regione. Ieri l’aumento era stato di 1.154, l’altro ieri di 1592. In calo anche il numero di morti che sono 381, per un totale di 7199. Ieri erano stati 458, l’altro ieri 416.

Nella provincia di Milano, dove sono ad oggi 8.911 i positivi al coronavirus, con un incremento di 235 rispetto a ieri. Il valore incrementale è però in “netta riduzione” rispetto ieri quando era di 347 in confronto al giorno prima”, ha sottolineato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, nel consueto aggiornamento quotidiano su Facebook. Con un focus sulla sola città di Milano, il totale dei positivi è di 3656, ovvero +96 rispetto a ieri, ma il 30 marzo rispetto al giorno prima l’incremento era stato di 154.

Un ‘esercito’ di 12 mila volontari

“Sono 12.204 i volontari impiegati nell’emergenza coronavirus”, ha spiegato Borrelli, cui vanno ad aggiungersi le forze dell’ordine, le forze armate, le istituzioni e i sanitari cui va il ringraziamento per l’impegno in prima linea rivolto dal capo della Protezione Civile. In piena emergenza Covid-19 l’Italia sta dando anche una grande prova di solidarietà, fa notare, Borrelli riportando la cifra dei fondi raccolti finora dalla Protezione Civile: 75.524.0000.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: