cronaca Senza categoria

Il Cantone deve 200mila franchi ad Argo 1?

Spread the love

A tanto ammonterebbero i rimborsi per i trasferimenti e le indennità degli agenti che si recavano presso il centro di Peccia

Fino a 200mila franchi. A tanto ammonta il rimborso che il Cantone, non avrebbe effettuato, come invece previsto dal contratto, per le spese di trasferimento e le indennità degli agenti di Argo 1 che si recavano presso il centro richiedenti l’asilo di Peccia.

Un rimborso inevaso che – riferisce il Caffé – sembra essere sfuggito ai funzionari dell’Ufficio del sostegno sociale, al Controllo cantonale delle finanze, alla Commissione parlamentare d’inchiesta e al curatore fallimentare che si sta occupando della liquidazione della società di sicurezza.

Di fatto, Argo 1 non ha mai presentato le fatture per queste spese che, di conseguenza, non sono state liquidate. «Non so perché l’amministrazione di Argo1 non abbia mai presentato queste fatture per Peccia – afferma l’ex responsabile operativo della società Marco Sansonetti -. Posso immaginare che si tratti di una svista da parte dei contabili di Argo1 e del Cantone. È impensabile nel prezzo fatto da noi di 35 franchi all’ora, che era già molto basso, fossero comprese anche i costi delle trasferte e le indennità per il tempo di viaggio».

Vero è che anche che a Peccia Argo1 aveva preso in affitto un appartamento per evitare agli agenti la trasferta quotidiana dalla sede di Cadenazzo. Che, tuttavia, veniva affrontata da almeno due o tre agenti.

NO

0 commenti su “Il Cantone deve 200mila franchi ad Argo 1?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: