Connect with us

Hi, what are you looking for?

cronaca

La figlia di Asia Argento chiede scusa per la scritta sull’autobus: “Ho dato ai miei genitori un altro motivo per criticarli”

Dopo gli insulti ricevuti, rivolti anche i suoi genitori, la giovane ha scritto un lungo post: “Ho fatto una cosa di cui non mi vanto, un errore, lo capisco.Scusa alle persone che ho offeso, ora basta però”


POCHI giorni fa le foto delle scritte con cui aveva vandalizzato un autobus di Roma avevano fatto il giro dei social e della stampa nazionale. Finita al centro di una dura polemica, ora Anna Lou Castoldi, figlia di Asia Argento e di Morgan, ha chiesto scusa pubblicamente, con un lungo post pubblicato sul suo profilo Instagram. Lo stesso che ora risulta irraggiungibile.

· LE SCUSE
“Ho fatto una cosa di cui non mi vanto, un errore, lo capisco. Ora lo vedo, ho sbagliato e chiedo scusa non però in modo formale e conformista, come chi deve fare, ma chiederò scusa in modo sincero col cuore e con la testa, alle persone che ho offeso, non a chi non ha nulla a che fare con quello che è successo e che parla solo per offendermi, chi non sa nulla di me, di mio padre e di mia madre, di cosa possa significare essere figlia loro, se un privilegio o una condanna, certo non una colpa, ma soprattutto (e questo vale per tutti) non sa cosa significa avere 17 anni oggi, in questo mondo privo di tenerezza, di esempi gentili, violento e disumano. Gli errori li commettiamo tutti, gli adolescenti poi sono una miniera di sbagli, perché fanno esperienza, e ogni sbaglio serve sempre per insegnarci qualcosa. Non venitemi a dire però che quello che ho fatto è una cosa strana per una ragazza della mia età.

Non è altro che “una ragazzata”, ma ciò non mi giustifica e per questo chiedo personalmente scusa:
1. Alle persone che dovranno pulire;
2. Alle persone che si sono sporcate magari anche l’unica giacca che hanno;
3. A chi lavora lì e ha visto violato il suo ambiente di lavoro;
4. A tutti i contribuenti, perché il loro lavoro straordinario di chi dovrà pulire sarà accollato e distribuito a tutti i cittadini sotto forma di tasse;
5. Alle persone che hanno subito il disservizio causato dalla momentanea mancanza di un mezzo pubblico, fermo per manutenzione;
6. Ai miei genitori, per aver dato un’altra occasione per criticarli.
Se potete accettate le mie più sincere scuse, Annalou”

· GLI INSULTI RICEVUTI 
Tra i primi a portare l’attenzione sul gesto della giovane era stata la pagina Roma fa schifo, che aveva commentato l’accaduto in modo molto critico. Da quel momento sul profilo Instagram della 16enne sono comparsi centinaia di commenti offensivi: “Una vandala”, “La mela non cade mai lontano dall’albero”.

A far infuriare, oltre al gesto definito dagli utenti “incivile”, è stato soprattutto il fatto che la giovane sembrava dimostrare di essere fiera dei suoi ‘schizzi’ d’arte. Un comportamento che non le è stato perdonato e le cui conseguenze sono ricadute anche sui suoi genitori. Una bravata che le sta costando un’esposizione esagerata e per questo ora, oltre alle scuse, chiede di puntare i riflettori da un’altra parte.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

BUSINESS

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat.

World

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum.

BUSINESS

Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione.

Politics

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae.

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: