cronaca HOME

GENOVA: “Non volevo offendere la Boldrini, sono stato leggero”

Spread the love

Dopo l’ondata di sdegno per il suo commento su Facebook, il consigliere comunale di Genova Campanella cerca una via d’uscita


L’inizio del colloquio telefonico è un’arringa difensiva assai zoppicante. Un’arrampicata che passa dal “non era riferito a lei” al “quella frase non conteneva nulla di offensivo”. Poi, però, l’avvocato Alberto Campanella, capogruppo in Comune a Genova per Fratelli d’Italia, candidato a sindaco di Santa Margherita nel 2019 e, da ieri, tristemente “celebre” per aver definito ” Boldracca” Laura Boldrini in un commento su un post, decide di “patteggiare”.

“Guardi – dice dopo un sospiro – ho un brutto vizio”. Offendere le ex presidenti della Camera? “No – confessa – è che rispondo a tutti sui social, e in questo caso forse l’ho fatto in un modo leggero, questo lo ammetto, forse avrei dovuto estrapolare quella parola dal discorso e capire meglio… è che magari scrivi mentre sei in spiaggia, non ci pensi, poi il tema del post non era neppure politico…”.

Campanella contestava il fatto che gli attori statunitensi Jennifer Aniston e Adam Sandler stiano girando degli esterni a Santa Margherita per un film che, però, trasformerà la cittadina della riviera in una località sudamericana.

Campanella aveva quindi postato un video in cui si rivolgeva direttamente a Aniston con dei cartelli in cui era scritto un messaggio pro Santa. Lo stesso strumento mediatico (inventato da Bob Dylan per uno dei primi video musicali) lo aveva utilizzato Laura Boldrini qualche mese fa per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’anti fascismo.

Questa circostanza aveva generato un commento nel post di Campanella in cui un’amica aveva scritto ” Sei meglio della Boldracca con i cartelli” e lui, dopo il tradizionale like, aveva risposto con un ” La Boldracca è pietosa”. Una frase che non può essere equivocata.

“Diciamo che per me è stata una lezione – prosegue Campanella – da oggi starò più attento. E poi non conosco la signora Boldrini e non ho nulla contro di lei”. Ciononostante l’ex presidente della Camera in queste ore sta valutando se procedere – come ha già fatto con molti hater da tastiera – con una querela contro l’avvocato genovese.

Campanella dice poi di essere “rimasto stupito dal polverone sollevato e dalle odiose minacce che su Facebook mi sono arrivate rivolte a miei famigliari”.

Dopo la pubblicazione sul sito di Repubblica Genova della notizia in molti hanno attaccato il capogruppo di FdI. Il Pd ha chiesto al sindaco Marco Bucci di prendere provvedimenti: “Ci aspettiamo una presa di posizione della Giunta e del sindaco Bucci a cui martedì prossimo in Consiglio chiederemo una presa di posizione ufficiale e netta sulle frasi di Campanella”.

Anche il deputato di Leu Luca Pastorino è intervenuto rivolgendosi a Giorgia Meloni, per sapere cosa pensi di quelle parole ” stomachevoli”. Mentre Cecilia Borsatti, portavoce di Futura ha detto: ” Siamo stanchi di vedere le donne trattate in questo modo, da uomini che non sono degni di rappresentare le istituzioni”.

0 commenti su “GENOVA: “Non volevo offendere la Boldrini, sono stato leggero”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: