cronaca HOME

Milano, lavori stradali in ritardo o mai fatti e scarsa sicurezza: il Comune revoca l’appalto

Spread the love

La ditta che lo aveva vinto, secondo Palazzo Marino, è colpevole di gravi inadempienze. La gara era stata effettuata nel 2017 e durava fino al 2019 per un valore di un milione

Gravi ritardi nell’esecuzione dei lavori, interventi richiesti dal Comune mai realizzati o effettuati solo parzialmente, inadempienze sul fronte della sicurezza dei lavoratori, oltre che amministrative. E’ per questo che il Comune di Milano ha deciso di rescindere il contratto con un’azienda che, nel luglio 2017, si era aggiudicata uno dei lotti dell’appalto di manutenzione ordinaria delle strade cittadine per alcuni Municipi.

“Quelli di manutenzione ordinaria delle strade – spiega l’assessore alla Mobilità, Marco Granelli, firmatario della delibera approvata in giunta per rescindere il contratto – sono appalti fondamentali per la città. Si tratta dei cosiddetti interventi “a chiamata” per riparare le buche, i cedimenti, i marciapiedi sconnessi. Opere che devono essere realizzate con puntualità e a regola d’arte”.

Granelli spiega che “l’appalto in questione copriva praticamente mezza città e, grazie alle verifiche dei nostri supervisori, abbiamo accertato che la ditta stava accumulando gravi ritardi e molti lavori non venivano eseguiti o erano incompleti. Situazione a cui poniamo fine rescindendo il contratto e assegnando il resto dell’appalto alla ditta che si era classificata seconda in gara”.

I lavori erano stati assegnati all’impresa CO.RES. nel luglio 2017 per una durata di 730 giorni e un importo di oltre un milione di euro. La durata dell’appalto assegnato arriva fino a giugno 2019. Nel corso dei mesi, a partire da gennaio di quest’anno, la Direzione dei lavori, in capo al Comune, ha verificato in diverse occasioni che la ditta non era in grado di adempiere alle prescrizioni contrattuali e alle indicazioni impartite dall’amministrazione, che venivano disattese nei tempi e nei modi. I lavori ordinati non venivano eseguiti o, se avviati, non venivano completati.

Gravi carenze, secondo il Comune, sono state riscontrate anche sul fronte della sicurezza dei lavoratori. Dopo diversi solleciti, il Comune ha deciso di contabilizzare i lavori eseguiti e affidare il resto dell’appalto alla ditta che si è classificata seconda in gara. Prosegue intanto l’attività di riqualificazione e manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, piazze e marciapiedi di Milano a cura dell’Amministrazione e di Atm secondo la pianificazione e il cronoproprogramma: in queste settimane sono oltre 150 gli interventi su strade e marciapiedi della città.

0 commenti su “Milano, lavori stradali in ritardo o mai fatti e scarsa sicurezza: il Comune revoca l’appalto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: