attualità HOME

Fca rimbalza a Piazza Affari dopo il crollo di ieri

Spread the love

Il titolo del Lingotto prova a rialzare la testa dopo che ieri ha lasciato sul terreno il 15,5%


MILANO – Fca prova a rialzare la testa all’indomani di una giornata molto difficile a Piazza Affari, dove ha ceduto il 15,5%, bruciando in una sola seduta quasi 4 miliardi di capitalizzazione. In avvio il titologuadagna quasi il 4%. Fanno bene anche Ferrari, che cresce del 2,15%,  e Exor, che avanza dell’1,8%.

A preoccupare il mercato è stato soprattutto il calo dell’utile nel trimestre e il taglio delle stime su ricavi per il 2018. Numeri arrivati proprio nel giorno della scomparsa di Sergio Marchionne, la cui successione ai vertici della galassia Fca era stata anticipata nel weekend con una riunione di urgenza dei cda.

Le sfide per il nuovo ad Mike Manley sono tante. Da un lato la conferma del successo dei brand che ha guidato con successo negli utlimi anni Jeep e Ram, dall’altro il tentativo di guadagnare terreno sui nuovi mercati. Primo fra tutti l’Asia, terra ostile per il Lingotto, i cui numeri ancora ieri sono risultati molto deludenti. “La Cina – ha spiegato ieri Manley – è la sfida maggiore che ci aspetta”. Fca dovrà anche gestire l’addio di Alfredo Altavilla, braccio destro di Marchionne e reponsabile dell’area europea, che ha sperato fino all’ultimo di essere l’uomo scelto per la successione. Sulle possibili conseguenze dell’uscita del manager, Manley ieri è stato secco: “Non credo che l’uscita di Altavilla impatterà sulla nostra strategia”

0 commenti su “Fca rimbalza a Piazza Affari dopo il crollo di ieri

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: