cronaca HOME

Palermo, sparatoria all’Arenella: un fratello resta ucciso, l’altro ferito. La polizia ferma una vicina di casa

Spread the love

Sparatoria in piazzetta Caruso all’Arenella a Palermo. Colpi di pistola contro due fratelli, morto Leonardo Bua, 36 anni, ferito il fratello Giuseppe. Sul posto le volanti della Polizia, la Squadra mobile e le ambulanze del 118. Per uno dei due i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso ed è in corso il primo esame del medico legale giunto sul posto. La squadra mobile ha fermato una donna in serata. Sarebbe stata lei a sparare. Si chiama Alessandra Ballarò e ha 20 anni. Qualcuno in zona ha anche ripreso col suo cellulare le fasi della lite e dell’omicidio.

Palermo: omicidio all'Arenella, un morto e un ferito. Sono fratelli, fermata una donna

Il ferito in ambulanza scortato dagli  agenti è stato ricoverato a Villa Sofia. Sul posto si sono radunati i curiosi ma anche i parenti della vittima. Un altro fratello ha urlato: “Sono tutti morti che camminano” evidentemente rivolgendosi a chi ha ucciso  Leonardo Bua. Dai primi accertamenti sembra si sia trattato di una vera e propria esecuzione. Leonardo Bua è stato ucciso con colpi di pistola alla testa. Due bossoli sono rimasti sul selciato. Esplosi almeno quattro colpi

Palermo: omicidio all’Arenella, un morto e un ferito. Sono fratelli, fermata una donna

Dalle prime frammentarie ricostruzioni sarebbe il tragico epilogo di una lite fra due famiglie da tempo una contro l’altra per una proprietà contesa. Dopo avere interrogato due indiziati i poliziotti hanno fermato la donna.

0 commenti su “Palermo, sparatoria all’Arenella: un fratello resta ucciso, l’altro ferito. La polizia ferma una vicina di casa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: